Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

70 anni di Ostiamare: grande festa al bar Sisto

Emozioni e premiazioni alla celebrazione dell'anniversario club biancoviola tenutasi ieri sera



Il Presidente Lardone premia l'ex Presidente Cioli, insieme al Direttore Baioni ©SpadoliniSi è svolta presso il Bar Sisto, in Piazza Anco Marzio, cuore del Lido di Ostia, la Festa biancoviola per il 70° anniversario dell'Ostiamare. Di fronte ad un grande pubblico sono state altrettanto grandi le emozioni che hanno caratterizzato la cerimonia di premiazione di ex Calciatori, Allenatori e Presidenti dal 1945 ad oggi, con appendice finale dedicata all'attuale numero uno biancoviola Luigi Lardone, premiato dal Presidente Giuseppe Ciotoli, proprietario dello storico bar che ha ospitato l'evento. 
E' stata una festa per l' Ostiamare e per la città di Ostia, nella quale sono riemersi i ricordi di personaggi che hanno reso gloria alla Società e che hanno arricchito con la loro attività, sia nello sport che nel sociale, la città di Ostia che ha visto la sua storia andare di pari passo con quella sportiva del club lidense. Al centro di tutti lo splendido prodotto biancoviola, l 'Almanacco "Amare Ostia è Ostiamare", elaborato grazie all'aiuto dello storico Piergiorgio Renna e dei suoi collaboratori, 192 pagine di storie e personaggi che hanno reso gloria alla maglia biancoviola in campo o che hanno svolto funzioni direttive e presidenziali e migliaia di foto con le quali si ripercorre un appassionante viaggio lungo 70 anni, un viaggio fatto di passione, sentimento e appartenenza alla squadra e al territorio. Perchè come ha espressamente detto Piergiorgio " Tutto passa, ma il libro resta e questo è frutto di sentimento, passione e grande attaccamento da parte di tutti i protagonisti all'Ostiamare ". 
Image Riccardo Troiani, add. stampa Ostiamare, e lo storico Piergiorgio Renna, curatore del libro, presentano l'Almanacco ©Spadolini
Dopo la presentazione dell' Almanacco, da parte del nostro amico e collega Piergiorgio Renna, si è passati alle premiazioni, con la prima fase dedicata ai calciatori con più presenze nella storia dell' Ostiamare (a premiare è stato il capitano dell'Ostiamare attuale, Adriano D'Astolfo, nato e cresciuto ad Ostia e alla sua quinta stagione in prima squadra, ndr). Oltre 200 presenze con la maglia biancoviola per Gabriele Principia, Mario Morosini e Stefano Mengoni, premiati con la targa e la pergamena, predisposte ad hoc per la preziosa occasione. Dopo i calciatori, è stata la volta degli allenatori, premiati dal Direttore Generale Luigi Baioni. Ad aprire le danze è stato Roberto Ricci, allenatore della squadra promossa dalla2^ alla 1^ categoria nel 1972, poi spazio a Vittorio Cafagna, che volò in Promozione nel 1979. Dopo di loro, Franco D'Avello, allenatore della storica promozione in Serie C2 nel 1989, e infine, Sergio Pirozzi, che salì in Serie D nel 2003 con i lidensi. Non presenti all'evento ma naturalmente citati, per la gloria resa all'Ostiamare, mister Panelli, tecnico della promozione in Eccellenza nel 1997, e Paolo Caputo, artefice del ritorno in Serie D al termine dell'Eccellenza 2011-2012.
Poi, terza fase, quella clou, con il riconoscimento agli ex Presidenti biancoviola, operato dall'attuale numero uno dell' Ostiamare, Luigi Lardone. Riconoscimenti per Luigi Di Filippo, noto imprenditore che ha contribuito alla crescita del Lido di Ostia e presidente dell'Ostiamare nel dopoguerra e dal 1969 al 1971, ma anche alla memoria per Odoardo Giandotti (con l'emozione del figlio Massimo, ndr), presidente dell'Ostiamare per 12 anni tra il 1950 e il 1963 e per 17 anni dirigente biancoviola (2 titoliregionali categoria "Ragazzi" e promozione in Prima Categoria nel 1951), Vito Porena (hanno ritirato la targa e la pergamena le figlie Loredana e Fiorenza, ndr), storico commerciante che iscrisse l' Ostiamare al campionato di 3^ Categoria, dopo la fusione Sidus-Vivace e riuscì dunque a mantenere intatto il patrimonio del settore giovanile, per il futuro, e Arnaldo Tasselli (premio ritirato dal figlio Enrico), presidente dell'Ostiamare dal 1971 al 1975, con vittoria del campionato di 2^ Categoria nel 1972, e grande politica di programmazione che diede stabilità al sodalizio calcistico con valorizzazione dei giovani in funzione della prima squadra. Grande commozione generale nel ricordo di un altro ex Presidente dell'Ostiamare, Romolo di Carlo, noto farmacista che per oltre 30 anni ha sostenuto lo sport ad Ostia come presidente del l'Atletica Lyceum, presidente biancoviola dal 1975 al 1982, vinse il campionato di 1^ Categoria e, affiancato da Camilli, allestì l'impianto sportivo di Via Amenduni, poi potenziato dall'attuale presidente Luigi Lardone. 

Subito dopo il doveroso ricordo di Romolo Di Carlo, spazio a Luciano Loconte, presidente dal 1989 al 1990 con l'Ostia in C2 (premio ritirato dalla famiglia Carrera, con le belle parole del giovane centrocampista e capitano dei '99, Saverio, campione regionale con mister Ranese nella stagione 2014-2015) e a Matteo D'Avello (2 campionati vinti nel 1997 dalla Promozione all'Eccellenza e nel 2003 dall'Eccellenza in Serie D). 
Chiusura di serata con il Presidente attuale dell'Ostiamare, Luigi Lardone, premiato dal "padrone di casa", Giuseppe Ciotoli, proprietario del Bar Sisto e, come detto, ex presidente biancoviola . Da 12 anni al timone dell' Ostiamare, Lardone ha vissuto la gioia del ritorno in Serie D del 2012, e quella delle vittorie dei Titoli Allievi nel 2007 e nel 2013-2014 con i '99 di Vincenzo Ranese. Ringraziamenti finali al pubblico presente, agli sponsor e alla stampa presente, brindisi e un grande in bocca al lupo all'Ostiamare per i suoi primi 70 anni!