Notizie
Categorie: Nazionali - Under 15

A Chianciano il secondo incontro su salute, doping e alimentazione con i Giovanissimi Nazionali

I protagonisti della final eight hanno partecipato al convegno aperto dal prof. Pino Capua, presidente della Commissione Antidoping della Figc



La Lazio al convegno su salute, doping e alimentazioneOggi, presso l’Astoria Forum di Chianciano Terme, si è tenuto il secondo incontro sui temi del doping e dell’alimentazione. In sala, i Giovanissimi delle 8 squadre finaliste del campionato professionisti. Anfitrione dell’incontro, il presidente della commissione antidoping della FIGC, prof. Pino Capua accompagnato dai due relatori, i prof. Giampaolo Pini Prato e Elio Rosati. Dopo un’introduzione sui temi del doping:” non siamo gli uomini neri – ha esordito Capua- ma persone che vi aiutano a prevenire i mali indotti dalle pratiche dopanti”, il prof. Pini Prato si è intrattenuto sui temi dell’ipermedicalizzazione. Curare troppo fa male quanto non curare, il concetto base dell’abuso di farmaci nello sport, dove l’uso diffuso di anti infiammatori procura pericolosi effetti collaterali che la ricerca scientifica ha largamente provato. 

Il prof. Pini Prato ha esposto i risultati di una ricerca scientifica fatta lo scorso anno a Coverciano: sono stati somministrati moduli ai giocatori senza contratto che si erano radunati presso il centro federale. La conclusione più eclatante è stata che il 54% degli intervistati ha ammesso dia ver fatto uso di anti infiammatori senza la prescrizione di un medico sportivo. Subito dopo, il prof. Rosati ha parlato dell’alimentazione, introducendo il principio della diversificazione: le macchine umane sono diverse tra loro e ognuna ha bisogno della ‘benzina’ adeguata. Le diete alimentari, quindi,  variano da soggetto a soggetto, a seconda del tipo di ‘motore’ che bisogna alimentare. Dal giusto equilibrio nell’alimentazione deriva il numero necessario degli ‘ottani’: carboidrati, grassi e proteine, nelle giuste proporzioni, insieme a una corretta idratazione,  è tutto quello di cui si ha bisogno per l’attività fisica, perché “lo sport inizia a tavola”. L’incontro si è concluso con la proiezione di  un bel video realizzato, su questi temi, dall’Associazione italiana Calciatori: protagonisti due indimenticati campioni, Simone Perrotta e Gabriel Omar Batistuta che raccontano le loro esperienze e invitano a porre molta attenzione alla propria salute e di metterla nelle mani giuste e competenti.Il prossimo appuntamento, il 28 giugno, è con le finaliste del campionato Allievi e Giovanissimi Dilettanti.