Notizie

A Roma oltre sei milioni di turisti dall'inizio del 2014

Dai dati forniti dell’Ente Bilaterale del Turismo del Lazio si segnala, tra gennaio e luglio, una crescita del + 6,05%



Turisti lungo via dei Fori Imperiali ©GazzettaRegionaleRoma si conferma come una fra le mete più ambite del turismo nazionale e internazionale. Nei primi sette mesi dell’anno (gennaio – luglio) sono stati oltre sei milioni i turisti arrivati nella Capitale. Dai dati forniti dell’Ente Bilaterale del Turismo del Lazio si segnala, tra gennaio e luglio 2014, una crescita per il turismo romano del + 6,05% per gli arrivi e +5,51% per le presenze, rispetto allo stesso periodo del 2013. Dei 6.024.893 di turisti totali che hanno soggiornato negli alberghi romani nei primi sette mesi di quest’anno, 2.192.092 (+5,25%) sono italiani e 3.832.801 sono stranieri (+6,51%).Il trend positivo riguarda anche le presenze totali che, in questi sette mesi, sono cresciute, passando da 13.397.518 a 14.135.570. I turisti statunitensi si confermano i più numerosi, e con ben 215.064 arrivi e 518.125 presenze, detengono circa il 30% del mercato turistico della Capitale. Tra i turisti europei, i più numerosi giungono dal Regno Unito con 50.448 arrivi e 144.720 presenze. Subito dopo si confermano gli spagnoli, 44.524 arrivi e 124.128 presenze, e poi tedeschi, francesi e russi. L’effetto “Papa Francesco” è confermato dal trend decisamente in crescita dei turisti provenienti dall’Argentina, +28%, che tradotto in numeri significa 13.271 arrivi e 33.892 presenze. Nel 2013 erano sbarcati in 10.345 per 26.891 presenze.   Anche i servizi offerti ai turisti da Roma Capitale sono in costante crescita. I Pit, i Punti Informativi Turistici (nel periodo gennaio – luglio 2014) registrano un +9,7% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, passando da 1.584.450 contatti a 1.698.700, dato che comprende anche i punti Informativi temporanei attivi nei giorni della Canonizzazione di Giovanni Paolo II e Giovanni XXIII.Anche il sito www.turismoroma.it  fa registrare un incremento di visitatori. Tra gennaio e luglio 2014 l’incremento è stato di +17,35%, per un totale di 1.006.075 navigatori, rispetto agli 857.323 dello stesso periodo del 2013. Dai dati emerge una lieve flessione degli utenti italiani e un conseguente crescente aumento di contatti stranieri. Analizzando questo ultimo dato, si evince che al primo posto risultano essere i navigatori francesi, seguiti dagli spagnoli e poi dai tedeschi, aumentano anche americani e inglesi. I collegamenti al portale del turismo sono effettuati principalmente dai tablet, seguito poi dal pc e solo dopo arrivano gli smartphone. Una piccola flessione interessa il portale www.060608.it  che tra gennaio e luglio 2014 fa registrare 1.466.031 contatti a fronte di 1.530.201 dell’anno precedente. Complessivamente però per i due siti, nei primi 7 mesi del 2014, il numero di visite totale è stato 2.472.106, un incremento rispetto allo stesso periodo del 2013 di +3,5%. E se il portale dello 060608 registra una leggera flessione, il call center dello stesso numero, tra giugno e luglio 2014, ha un incremento di +14,7% rispetto all’anno precedente, con una media mensile di chiamate di 28.236, circa 932 al giorno. Positivo anche il successo delle carte di accesso ai servizi e di quelle ai musei civici. Roma Pass e Roma Pass 48 Hours (lanciata durante la canonizzazione) registrano un incremento del 2,4% rispetto all’anno precedente (gennaio 19.981, febbraio 27.960, marzo 36.515, aprile 61.986, maggio 54.953, giugno 57.332 e luglio 2014: 56.490 dato non definitivo). "I dati del turismo a Roma, segnati da un incremento di oltre il 6% rispetto allo scorso anno - ha dichiarato in una nota il sindaco Ignazio Marino - sono il segnale che questa amministrazione sta andando nella giusta direzione, per favorire l’attrattività della Capitale e migliorarne l’offerta culturale. Sicuramente, tra gli eventi che quest’anno hanno fatto registrare un eccezionale numero di arrivi e presenze va menzionata la canonizzazione dei due papi dello scorso aprile, trainata dalla figura carismatica di Papa Francesco. Ma i numeri dei primi sette mesi del 2014 riflettono anche il successo delle numerose misure che questa amministrazione ha deciso di mettere in campo per rendere più completa e interessante la nostra offerta di turismo culturale, che rende Roma unica al mondo. La chiusura al traffico privato di diverse aree centrali, come i Fori imperiali e più recentemente piazza di Spagna, contribuisce a rendere più fruibili e attraenti i ‘gioielli’ della nostra città, tenendo lontane le auto dal nostro prezioso e fragile centro storico. Anche le operazioni delle scorse settimane per aumentare il decoro di ampie porzioni cittadine, tra cui le piazza Navona e piazza Campo dei Fiori, contribuiscono a restituire ai romani, oltre che ai tanti turisti, una città più vivibile e bella. I nostri sforzi non finiscono qui: proseguiamo a lavorare per rendere Roma ancora più affascinante. In questi giorni estivi, per esempio, continuano i lavori per il rifacimento di via del Babuino, finalmente liberata dalle file di auto posteggiate e con nuovi e più ampi marciapiedi che liberano lo sguardo lasciandoci apprezzare una delle strade più belle di Roma”. L’assessore alla Roma Produttiva, Marta Leonori ha, a sua volta, osservato: "I turisti, come evidenziano i numeri, utilizzano sempre più i servizi offerti dall’Amministrazione, il nostro impegno è quello di migliorarli per le loro esigenze anche attraverso un lavoro concordato con le associazione di categoria. Ringraziando ogni singolo romano che lavora per e nell’industria del turismo capitolino, sottolineo come la strada intrapresa per migliorare i numeri in entrata dei turisti, l’offerta giornaliera a loro dedicata e il miglioramento dell’accoglienza è solo all’inizio".