Notizie
Categorie: Altri sport

A Sacrofano tifo senza frontiere per Felice Pulici

Presenti il sindaco Nicola Luzi, l’Assessore allo Sport e Fiduciario CONI Massimo Lo Turco e la Preside Gaetana Iacobone



Gli studenti dell'IC di Sacrofano  Nella gremitissima palestra dell’IC di Sacrofano applausi a scena aperta per Felice Pulici, indimenticato portiere della Lazio dello scudetto, conquistato nel campionato ’73-’74. Il campione ha regalato ai giovani, molto attenti e ricettivi come poche altre volte, la sua umanità e i suoi ricordi evidenziando con slancio genuino e passione quelli che dovrebbero essere i punti fermi di una vita di successo. “Non solo per i risultati materiali che pure sono importanti” ha sottolineato, “ma per i comportamenti che ci fanno diventare uomini retti e leali”. Dopo l’introduzione del Delegato CONI Alessandro Fidotti, che ha poi parlato anche dei corretti stili di vita, e i saluti istituzionali del Sindaco e della Preside, il microfono è passato a Felice Pulici che in un crescendo di emozione ha raccontato la sua vita sportiva che ha suscitato applausi a più riprese. I ragazzi sono rimasti colpiti ancora di più dall’uomo Pulici, capace di emozionarsi davanti al filmato che ricordava Tommaso Maestrelli. “Sono fiero di avere avuto un maestro di vita come lui”, ha dichiarato il campione, “ricordate ragazzi, vicini ai valori dello sport di cui abbiamo parlato stamattina in compagnia del Delegato, che sono molti e tutti importanti come il rispetto delle regole, il divertimento, la forza di reagire, la salute fisica e mentale, l’integrazione, ce ne sono due che ritengo fondamentali, l’amicizia e la riconoscenza. Fare sport e farlo bene vi farà diventare migliori. Se poi avrete gli amici giusti e persone a cui dire grazie, sarà ancora più bello”. Il fuoco di fila delle domande ha concluso l’incontro con un’ovazione finale quando Pulici ha invitato gli studenti all’applauso per un ragazzo che indossava una fiammente T-Shirt della Roma. Chiosa finale della preside. “In Coni sa che ritengo lo sport fondamentale nella crescita dei ragazzi, quando sento da un insegnante che uno studente zoppica nella sua materia suggerisco di portarlo in palestraa fare attività. Tenersi in forma aiuta lo studio”. Insieme al docente di Educazione Motoria Naccari, che s’è abbracciato con Pulici essendosi conosciuti in altri tempi, presenti anche moltissimi insegnanti di altre materie che hanno apprezzato molto l’iniziativa. “Noi tutti diamo allo sport il giusto riconoscimento di attività che non è solo fisica, ma anche mentale”.