Notizie

A Segni si è svolto l’evento “In campo per gli stessi Valori”

Si è tenuta ieri la manifestazione promossa e organizzata dalla Sede di Colleferro e Valmontone di Formalba, in collaborazione con la Sezione di Segni dell’Avis e con le realtà sportive e culturali di Segni e Colleferro



Stefano Forte (Forte Colleferro) e Valentina BeottiWeek end di Cultura e Solidarietà a Segni, in occasione dell’evento “In campo per gli stessi Valori” promosso e organizzato dalla Sede di Colleferro e Valmontone di Formalba, in collaborazione con la Sezione di Segni dell’Avis e con le realtà sportive e culturali di Segni e Colleferro.

Un “grazie” speciale – esordisce il Direttore della Sede, Prof. Marco Giustinelli – a tutti coloro che hanno contribuito al successo di questa “due giorni” che ha aperto un periodo di sensibilizzazione dei giovani di questo meraviglioso territorio che ci ospita.” Ai due eventi iniziali hanno  voluto essere presenti le Amministrazioni di Segni e Colleferro, con il Sindaco, Maria Assunta Boccardelli, che ha aperto il Convegno di Giovedì 11 e il Vicesindaco  con delega alla Cultura, Cesare Rinaldi e l’Assessore alle Politiche Giovanili Elisabetta Carabella tra il pubblico, nella serata dedicata alla Cultura di Venerdì 12 Dicembre. Per Colleferro, ha portato il saluto dell’Amministrazione e del Sindaco Mario Cacciotti, l’Assessore alle Politiche Giovanili Vincenzo Necci.

“In un momento così complesso per il nostro Paese – prosegue Giustinelli – occorre che tutte le forze presenti sul territorio si uniscano e diano, soprattutto ai giovani, segnali forti di coerenza e di testimonianza sui valori dell’accoglienza, della solidarietà e della passione per il lavoro e la vita. Tutto quello che si sta realizzando in questi giorni insieme all’Avis di Segni, è la prova tangibile che si può costruire un futuro e un mondo migliore per noi e i nostri figli, solo se abbiamo la forza di mettere al centro la persona, soprattutto se appartiene a realtà di difficoltà, di disagio, di fragilità umana e sociale. In questo percorso, grazie a Dio, siamo stati affiancati da gran parte del corpo docente di Colleferro e Valmontone che, in pochi mesi, ha saputo trasformare una realtà formativa in crisi in un autentico laboratorio di cultura, di attenzione ai valori del vivere civile e di avviamento e inserimento nel mondo del lavoro di tanti giovani".

Anche Vincenzo Calenne, presidente della Sezione Avis, nel suo intervento ha sottolineato la necessità di unire le generazioni attraverso la cultura della Solidarietà e della partecipazione. “ Il nostro obiettivo principale non è quello di raccogliere sangue – ha sintetizzato Calenne  in  un passaggio del suo discorso di saluto – ma quello di raccogliere persone, soprattutto giovani, che facciano del volontariato e dell’attenzione al prossimo il loro stile di vita”.

Daniele Tapurali (Real Legio Colleferro) e Valentina BeottiLa manifestazione si è articolata su due giornate. Giovedì è stata la volta della scuola e dello sport, con la consegna ufficiale della maglia dell’evento alle Società Sportive e alle associazioni che partecipano alla campagna di sensibilizzazione verso la donazione. Ospite d’onore Valentina Beotti,  giovane e bravissima attrice genovese, conosciuta al grande pubblico come protagonista di numerose fiction televisive come Elisa di Rivombrosa, Piloti, R.I.S. , che ha condiviso con i ragazzi che gremivano la sala, la sua esperienza professionale di attrice di cinema e teatro. Presenti numerosi altri testimonial come la maratoneta Lolita Spaccino, i capitani delle squadre di calcio a cinque di Colleferro Stefano Forte per la Forte Colleferro e Daniele Tapurali per la Real Legio Colleferro, il capitano della formazione segnina di rugby, Fabio Raimondi, il Maestro di Tennis Simone Gagliarducci e l’attore e regista Simone Giustinelli.

Venerdì sera serata dedicata alla cultura, con la rappresentazione teatrale “La canzone degli FP e degli IM” da Elsa Morante con Simone Giustinelli e musiche dal vivo di Simone Sabbatini e Matteo Giustinelli.

La fase iniziale della manifestazione proseguirà Venerdì 19 Dicembre a Palazzo Doria a Valmontone con la Lettura del V Canto dell’Inferno dalla Divina Commedia di Dante Alighieri, organizzato dalla Prof.ssa Roberta Belvedere della Sede di Valmontone che vedrà di nuovo in scena Simone Giustinelli come voce narrante.