Notizie
Categorie: Giovanili - Giovanissimi

A settanta minuti dal sogno: Savio - Urbetevere, ci siamo!

Domenica ad Albano i blues e la compagine di Lillo si giocheranno il titolo regionale. Chi la spunterà?



Una delle più belle finali degli ultimi cinque anni. Basterebbe questa semplice frase per riassumere alla perfezione il match di Albano, che vedrà Savio e Urbetevere contendersi il titolo di campione regionale. Tanti statistiche e precedenti per questo incontro ma, parliamoci chiaro, i numeri in certi casi contano molto poco. Le vittorie in campionato, i gol fatti, le reti subìte, ormai sono già nel dimenticatoio. Si parte da zero e con un solo fattore certo: l’equilibrio.  

Eloy Alfonsetti, attaccante bluesPronostico difficile. Già, perché in questo momento Savio e Urbetevere sembrano alla pari in ogni zona del campo. In difesa I blues di Guglielmo possono contare su un’ottima solidità difensiva grazie a Kalaj e Pezzi; D’Angeli e Scartocci danno qualità e quantità al centrocampo e poi che dire dell’attacco: Alfonsetti – Canepa, un duo da 37 gol stagionali. Una rosa da brividi, un gruppo spietato proprio come l’Urbetevere di Lillo che può contare su uno dei migliori portieri della categoria, ovvero Lorenzo Carolis, estremo difensore della Rappresentativa, autore di una grandissima stagione (memorabile la sua parata su Pastorelli nell’incontro interno con la Vigor Perconti). Poi Mengoni, baluardo difensivo della retroguardia gialloblu, Chirilenco, terzino di grande talento, fino ad arrivare ad un regista fondamentale come Capparella. E ancora Bartolotta, Zappalà, Parventi. Insomma, i gialloblu possono contare su delle individualità veramente incredibili.  

Zappalà, UrbetevereLe probabili formazioni. E’ una finale regionale, non sono quindi da escludere mosse dell’ultimo minuto da parte dei due tecnici. Gianluca Lillo però dovrebbe confermare l’undici sceso in campo alla semifinale. Si parte quindi con il 4-3-3: Carolis, Paola, Limeli, Mengoni, Chirilenco, Capparella, Mezzetti, Santarelli, Bartolotta, Zappalà, Parventi. Il Savio, fresco del grande risultato ottenuto contro la Vigor Perconti, potrebbe presentare qualche sorpresa nell’undici titolare (Mangione?). Di base però Guglielmo non dovrebbe stravolgere la formazione. Scenderà quindi con il suo 4-4-2 formato da Mancini, Cursi, Troiano, Scartocci, Kalaj, Pezzi, Mangione, D’Angeli, Fontana, De Masi, Alfonsetti.  

Manilo Mangione, esterno di mister GuglielmoIl dodicesimo uomo. Entra dalla panchina e cambia la partita. Savio e Urbetevere possiedono un giocatore del genere? La risposta è senza dubbio sì. Nei blues indichiamo Straffi e Canepa: il primo ha già punito la Vigor alle semifinali entrando in corso d’opera. Il secondo invece è un giocatore che ha grande fiuto del gol e che sicuramente potrebbe dar fastidio alla difesa dei gialloblu. E l’Urbetevere? A partita in corso la carta Cipriani potrebbe essere molto utile a mister Lillo, che potrebbe scegliere l’attaccante centrale in previsione di un cambio modulo (4-4-1-1) proprio come contro la Lodigiani. Attenzione anche a De Marchis, giocatore davvero molto interessante che addirittura potrebbe partire titolare. Sul nostro giornale gratuito, scaricabile nella serata di domenica, troverete la cronaca completa della partita, le pagelle e un ampio dopogara con tutte le dichiarazioni dei protagonisti del Pio XII di Albano.