Notizie

A Tor Vergata tra musica e riflessione

Si terrà lunedi prossimo la Conferenza-concerto di musica vivaldiana organizzata dal noto Ateneo romano



Image title“La paciente Griselda e il Suono della Parola”: con questo titolo l’Università degli Studi di Tor Vergata apre in grande questo nuovo anno 2015 ed invita tutti gli amanti della Musica classica per lunedi 19 gennaio 2015 presso l’Auditorium “Ennio Morricone” sito nell’ambito della Macroarea di Lettere, in Via Columbia 1 (Roma). A partire dalle ore 17:30 sarà infatti possibile assaporare al meglio alcuni tra i migliori brani di repertorio della musica vivaldiana ed al contempo tenere un momenti di riflessione all’insegna di interventi forbiti ed interessanti, il tutto organizzato e finanziato a spese dell’Ateneo. Il repertorio, introdotto dalla Dottoressa Miriam Polli sarà costituito appunto da Brani dall’opera Griselda RV 718-Libretto Apostolo Zeno e Carlo Goldoni-Venezia, Teatro San Samuele, 1735. Si tratta quindi di una serie di estratti dall’opera in tre atti che il leggendario compositore veneziano musicò adattandola da un precedente libretto di Apostolo Zeno a propria volta musicato per la prima volta da Antonio Maria Bononcini. La storia è tratta dalla celebre Griselda del Decameron di Boccaccio, dove la protagonista, sottoposta ad una serie di prove affinchè il marito potesse attestarne la fedeltà, diventerà in letteratura occidentale il più evidente esempio di fedeltà e sottomissione coniugale. L’ensemble che verrà impiegato nell’esecuzione è il Consortium Musicum di Roma, costituito dal direttore Maria Lettiero, dal soprano Katia Martina, dal Controtenore Antonello Dorigo e dal tenore Maurizio Scavone. Quanto alla parte prettamente conferenziale, interverranno Agostino Ziino, professore emerito di Storia della Musica, Loreta De Stasio, docente di Filologia Italiana della Universidad del Paìs Vasco-Spagna,  Josè Marìa Nadal Garcìa, docente di Semiotica della Universidad del Paìs Vasco-Spagna, Florinda Nardi, docente di Letteratura Italiana e di Letteratura Italiana per lo Spettacolo-Università Roma Tor Vergata e Maria Lettiero, dottoranda in italianistica, Università Roma Tor Vergata e Universidad del Paìs Vasc-Spagna.