Notizie
Categorie: Altri sport

A1 - Lazio, i play off si allontanano: la Canottieri vince 14-17

Per raggiungere le finali adesso bisogna battere il Savona e sperare che il Napoli non perda contro il Bogliasco. Cannella ottimista: "Ci crediamo ancora".



Samuels (Lazio)I biancocelesti perdono 17-14 contro il Circolo Canottieri Napoli nella 21^ giornata del campionato di serie A1 (penultima della regular season) e la strada verso i playoff si fa decisamente in salita. Per centrare l'obiettivo, la Lazio sarà condannata a vincere fuori casa contro il Savona e sperare che il Bogliasco non batta nella propria tana proprio Napoli. Alla fine, sono risulati decisivi i tre rigori (il secondo molto contestato) su tre realizzati dai partenopei tra la fine del terzo e l'inizio dell'ultimo periodo. Nella Lazio da sottolineare il ritorno in panchina di Pierluigi Formiconi e i quattro gol a testa realizzati da Cannella e Calcaterra. Prima della partita, è andato in scena il torneo Aquagol a squadre miste riservato agli atleti tra i 9 e gli 11 anni. A partecipare la Finplus, l'Anzio, l'Aquademia, i Castelli Romani, lo Sporting Lido e ovviamente i giovanissimi della Lazio Nuoto.

La partita L'inizio dei padroni di casa è promettente grazie alla doppietta di Calcaterra nei primi due minuti di gioco. Il Napoli si sveglia con Brgulijan ma è ancora Calcaterra a realizzare il gol del 3-1 e tenere le aquile acquatiche a distanza. Prima della fine del primo quarto, però, Borrelli e di Costanzo rispondono ad una "mina" di Cannella (4-3). Nel secondo periodo le squadre rispondono colpo su colpo. Per il Circolo Canotttieri segnano due volte Mattiello e Baraldi, poi Migliaccio.. Per la Lazio Cannella, Vittorioso, Samuels e Gianni (8-8). Nel terzo periodo il Napoli prova a scappare con Velotto e Campopiano, la Lazio risponde recuperando lo svantaggio prima con Cannella, quindi con Samuels (10-10). Qui la partita prende la sua piega decisiva perchè viene fischiato il primo rigore per il Circolo Canottieri realizzato da Brguljan e ad inizio quarto periodo lo stesso giocatore realizza altri due penalty (10-13). La Lazio prova a reagire ma il tempo a disposizione è veramente poco: segna ancora Cannella, poi Vittorioso, Samuel e alla fine Calcaterra ma il Napoli mantiene il vantaggio e chiude vincendo 17-14.A fine gara, il giocatore della Lazio Giacomo Cannella conserva ancora la speranza di raggiungere l'ottavo posto: "E' mancata un po' di attenzione in difesa, in attacco anche se abbiamo sbagliato qualcosa siamo andati bene. Dobbiamo migliorare ancora alcuni aspetti. Dovevamo vincere per puntare ai playoff. Ci crediamo ancora, ma Savona è una squadra difficile da affrontare fuori casa. Vogliamo andare lì a vincere e sperare in un risultato positivo da Napoli. Purtroppo nel corso della stagione abbiamo perso punti importanti".Amaro il commento dell'allenatore della Lazio Pierluigi Formiconi: "Siamo rammaricati per come è andata la partita. In classifica ci mancano dieci punti, adesso abbiamo solo una chance: rimboccarci le maniche e giocarci tutto all'ultima giornata. L'arbitraggio non mi è piaciuto, ma questa è una costante che ci ha accompagnato tutta la stagione".