Notizie
Categorie: Altri sport

A1 - Lazio, una vittoria al sapore di Cannella

Trascinati dal loro numero 8, che mette dentro 7 go, i biancocelesti ottengono l'intera posta in palio vincendo per 10-8



LAZIO - RARI NANTES SORI 10-8

LAZIO  Radic Z. , Ferrante M. , Colosimo F. , Vitale A. , Charuto , Di Rocco L. 2, Giorgi D. , Cannella G. 7(1 rig.), Leporale M. , Lapenna F. , Maddaluno R. 1, Mele A. , Vespa L

RARI NANTES SORI Ferrari F. , Ferrero F. , Gandini C. 2, Mugnaini M. , Salemi P. 1, Cambiaso A. 1, Bianchetti L. , Privitera A. , Steardo D. , Manzi E. 3, Brlecic H. 1, Ivosevic P. , Massaro F. 


La Lazio Nuoto ha ottenuto la sua prima vittoria in campionato battendo il Sori 10-8 alla terza giornata di serie A1. Una partita che gli uomini di Antonio Vittorioso hanno tenuto sempre in pugno, soffrendo soltanto tra la fine del terzo e l'inizio dell'ultimo quarto quando complice qualche ingenuità, la squadra avversaria è riuscita a rimontare sull'8-8. Da sottolineare la grande prestazione di Cannella, autore di sette gol, compresi gli ultimi due che hanno definitivamente chiuso l'incontro sul 10-8. Le altre reti sono state realizzate da Di Rocco (doppietta) e da Maddaluno. Molto buona la prova di gruppo che è cresciuto a livello tattico e ha dimostrato di essere unito tirando fuori il proprio carattere sopratutto nel momento più difficile della gara.


La partita Spinta anche dallo speaker della Lazio Calcio, Renzo Giannantonio, le aquile acquatiche partono subito forte terminando il primo tempo sopra di 3-1. Nel secondo, sono brave a difendere il vantaggio e a concludere la Giacomo Cannella (foto Napolitano)frazione sul 6-4. Nell'altra metà della gara il Sori riesce momentaneamente a riagguantare il match grazie anche alla buona prestazione di Manzi, autore di tre gol. Ma alla fine i biancocelesti si portano a casa la vittoria, realizzando con Cannella le ultime due reti dell'incontro nei minuti conclusivi (10-8).


Il dopo gara A fine partita Giacomo Cannella esprime tutta la propria felicità: "E' stata una gara sofferta, come piace a noi, con quel gol di vantaggio che arriva alla fine frutto del lavoro di tutta la squadra e delle settimane precedenti. Ne affronteremo molte altre così ma sappiamo in che modo farlo. Sette gol? Sono felice, ma se li ho realizzati il merito è di tutta la squadra che mi ha permesso di arrivare al tiro in posizione favorevole: il più bello probabilmente è stato quello del 9 a 8. Adesso andremo a Brescia, loro sono nettamente favoriti ma noi non vogliamo lasciare nulla a nessuno. Per me crescere con la Lazio è una soddisfazione immensa, io sono tifoso biancoceleste e vincere gare così con questi colori addosso non ha prezzo".Soddisfatto anche l'allenatore Antonio Vittorioso: "La parte tattica della gara è stata condizionata dalla tipologia di arbitraggi: i due direttori di gara hanno fischiato molte espulsioni e questo ci ha caricato di falli presi non al centro. Ho dovuto cambiare l’impianto tattico in corsa e ci siamo adattati. Noi abbiamo sempre condotto la partita, loro sono riusciti a rientrare su nostre disattenzioni. Il Sori è stato un avversario valido. La nota positiva è stata quando abbiamo reagito trovando i movimenti giusti e portato a casa la vittoria. Cannella? È il nostro finalizzatore, fa piacere avere un ragazzo con queste potenzialità, ma dal punto di vista realizzativo vorrei maggior partecipazione da parte di tutta la squadra".