Notizie
Categorie: Altri sport

A1 - Pareggio per la Roma De Sisti con il Cus Padova

​Piccolo passo indietro per la formazione giallorossa che dopo importanti segnali di crescita impatta contro i padovani



Giulio Benincasa foto © KerkifPiccolo passo indietro per la Roma De Sisti che dopo importanti segnali di crescita impatta con un buon Cus Padova in una partita che poteva, comunque , giocare con più umiltà e determinazione. Troppi errori in mezzo al campo e troppe palle perse  alla ricerca del successo personale hanno fatto si che uscisse fuori la voglia agonistica e la freschezza del Cus Padova che ha meritato , specialmente nel primo tempo la divisione dei punti. Non troppo soddisfatti Presidente e Coach dei giallorossi “ Non è bello “ dice il coach Pepe” chiudere la prima pare della stagione con una prestazione non soddisfacente pareggiando una partita che era nelle nostre possibilità vincere. Ora dobbiamo resettare e dedicarci dopo qualche giorno di pausa alla stagione indoor “ Rincara la dose anche il Presidente Corso “ Dopo le ultime prestazioni non mi aspettavo questo stop. I ragazzi devono capire che tutte le partite sono per noi una piccola finale per toglierci da una posizione di classifica che non ci è troppo congeniale. La considero una occasione sprecata pur apprezzando  la partita dei padovani che anche a Roma hanno dimostrato di meritare la massima serie,  pur essendo una giovane matricola.” Grande sorpresa per la sconfitta dell’Amsicora a Bologna e della Fincantieri in casa Ferrini. Giallo in Suelli – Bonomi con la gara non disputata per la chiusura del campo Comunale della cittadina sarda da parte del Sindaco per inadempienze ( non chiarissimo se di competenza federale o della società di casa anche perché non si capirebbe perché la FIH  dovrebbe pagare spese di funzionamento di un impianto  utilizzato da una società ) nella presa in carico della convenzione e nel pagamento di un debito ( si parla in una lettera del Comune di più di 50 mila euro ) e probabile vittoria a tavolino per la squadra lombarda. Una brutta storia per la gloriosa squadra sarda del Presidente Pisano che dopo aver dato tanto allo sviluppo dell’hockey nella piccolissima cittadina si trova ora a dover risolvere un grande problema “politico sportivo”. Comunque vada una sconfitta dello sport e del nostro hockey.Ora si va alla pausa invernale ed al campionato indoor diviso in fase interregionali con inizio a gennaio e finale ai primi di febbraio. Il prato con il girone di ritorno inizierà il 12 marzo 2016.