Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

Accademia - Vigor Perconti: tutto o niente in 90 minuti

La formazione di Papotto, con diversi assenti di spicco, prova l'ultimo assalto. Quella di Bellinati cerca la matematica per i play off, oltre alla fuga decisiva



Image titleSe l'Accademia non si fosse impantanata a Borgo Podgora, la gara di domani pomeriggio all'Academy Sport Center avrebbe avuto un carico emozionale e sportivo totalmente diverso. Ma il calcio è così, anche quando si è reduci da una prestazione entusiasmante sul lato sportivo e matematico. La vittoria col Savio ci aveva consegnato una squadra ormai pronta per l'assalto al primo posto e alla qualificazione diretta in semifinale, ma il destino ha voluto che un simile sforzo sia stato reso vano da un pareggio contro una concorrente per la salvezza. Capita anche ai più forti di inciampare, ma la vera forza è quella di sapersi rialzare subito. Fin qui la formazione guidata da Fabrizio Papotto (che affronterà di nuovo una sua ex squadra, alla quale ha legato momenti importantissimi) ha dimostrato di essere forte, a tal punto di riuscire a tenere sempre alta la pressione su un club, la Vigor Perconti, che partiva con i favori del pronostico sin dall'inizio della stagione, non soltanto per il primato del girone, ma anche e soprattutto per la vittoria del titolo. Domani, dunque, anche se probabilmente non basterà per scalzare i blagurana dal gradino più alto, l'Accademia Calcio Roma deve continuare a dimostrare di essere quella bella realtà ammirata fin qui. E se non basta per la corsa al primato, lo deve quantomeno a se stessa, in modo tale da lanciare un messaggio alle altre concorrenti con le quali si troverà a concorrere in post season (visto che ormai manca solo la matematica per la qualificazione alle finali). I bianconeroazzurri dovranno però fare a meno di Luciani, squalificato (devastante il suo apporto due settimana fa contro l'undici di Bolic) e probabilmente anche di De Bartolo. La panchina dei padroni di casa è un po' meno lunga rispetto a quella della formazione di Bellinati, questo alla lunga si è visto durante la stagione e potrebbe palesarsi anche nell'ultimo, decisivo (o quasi) scontro diretto della stagione. 


La capolista Con i play off in tasca (la differenza col Savio quarto è già di 18 punti, ma seguendo alla lettera il regolamento manca ancora uno scontro diretto con i biancazzuri, ma...) l'ultimo obbiettivo, per ora, per Iemma e compagni è quello di blindare al più presto la semifinale. Giocare una gara in meno di post season rispetto all'avversario di turno se si vuole raggiungere per la seconda volta consecutiva (la terza in totale) il titolo regionale è un vantaggio non indifferente. Dalla loro i blaugrana avranno la possibilità di giocare per due risultati sul tre ed anche questo, nello stretto di una sola gara, è un altro vantaggio, soprattutto mentale, da prendere in considerazione. Conoscendo però la cura maniacale di Francesco Bellinati nella preparazione di partite come questa, non ci sorprenderebbe affatto vedere una Vigor Perconti protesa nel massimo sforzo di chiudere la gara sin dalle prime battute. Cosa che non avvenne, ambo i lati, nel match di andata che ci regalò, comunque, la sensazione che Accademia Calcio Roma e Vigor Perconti sarebbero (e sono) state, le due squadre più attrezzate per la vittoria finale in questo raggruppamento. 


Altri novanta minuti di battaglia, poi forse più nulla o ancora altre cinque giornate di fuoco. Il duello a Nord Est di Roma promette comunque spettacolo, basta solo attendere il fischio d'inizio.