Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

Adesso è ufficiale: la Futsal Isola vince a tavolino il derby contro il Torrino Futsal

Il ds Angelini: "Ci aspettavamo questa decisione, per noi sono tre punti d'oro. Ora la sfida contro l'Eraclea"



Gianfranco Angelini, ds oranjeL’ufficialità è arrivata: la Futsal Isola incassa la vittoria a tavolino nel derby tutto romano contro il Torrino e smuove la classifica. Sette punti sulla tabella, tre in meno di quell’Eraclea quinta della classe che sabato alle 18.30 s’incrocerà proprio con gli Oranje sul ‘neutro’ del PalaToLive causa indisponibilità del Pala MirkoFersini. 

“C’aspettavamo questo provvedimento. Ma fino a quanto non vedi tutto nero su bianco c’è sempre un po’ di fibrillazione - spiega il diesse Gianfranco Angelini -. Tre punti benedetti che arrivano dopo una prestazione non delle migliori. Abbiamo giocato un brutto primo tempo, sotto ritmo. Ci siamo adeguati al Torrino. Nella seconda frazione abbiamo approcciato meglio. S’è vista una partita diversa, più divertente, con un giro palla fluido e veloce. Il pubblico si stava anche divertendo. Poi è arrivata la sospensione del match per le tre espulsioni ai danni del Torrino. Prendiamo atto della decisione degli arbitri e dei giudici. Sono tre punti importantissimi che smuovono la classifica e ci fanno tirare un po’ il fiato. La prestazione? Non è stata delle migliori ma dopo tre partite giocate alla grande una leggera flessione ci può stare. Avevamo tanti acciaccati, non stavamo bene, si vedeva. Contro Belvedere e Salinis potevano arrivare almeno due pareggi e invece siamo andati via a mani vuote. Questa volta è andata diversamente. Un passo indietro rispetto alla bellissima vittoria contro l’Augusta ma altri tre in avanti in classifica”. 

Sabato l’Eraclea, una sfida tostissima: “Purtroppo non potremo contare sul fatto campo causa indisponibilità del nostro Palazzetto dello sport e senza quattro giocatori importanti per noi: Patrizi, Arribas, Milani e Zoppo - sottolinea Angelini -. Un vero peccato. È un periodo un po’ così. Dobbiamo rimboccarci le maniche ed essere più forti di infortuni, squalifiche e vicissitudini varie. Giocheremo contro un’ottima squadra, quinta in classifica non per caso. Hanno un ottimo roster, tante soluzioni tattiche, sanno sfruttare benissimo il portiere di movimento. Una formazione temibile. Noi? Dovremo essere più bravi di loro, mettere in campo quel furore agonistico che c’ha permesso di vincere contro uno squadrone come l’Augusta primo in classifica e portare via tre punti importantissimi che darebbero al nostro campionato un’altra dimensione”.