Notizie

Aeroporto di Fiumicino: scontri durante la manifestazione anti-ISIS

Secondo una fonte interna, ci sarebbero state tensioni tra le forze dell'ordine e i curdi in protesta



È di poco fa la notizia di una manifestazione improvvisata di fronte all’ingresso dell’aeroporto di Fiumicino. Circa una quarantina i curdi che avrebbero preso parte alla protesta contro l’Isis (Islamic State of Iraq and Syria, in breve IS) secondo una fonte interna all’aeroporto. Fra bandiere e cori inneggianti alla lotta senza frontiere contro i jihadisti dello stato islamico, la manifestazione ha cambiato direzione molto presto: sempre secondo la nostra fonte, probabilmente a causa di incomprensioni con le forze dell’ordine, schierate in massa con camionette e squadre cinofile, sarebbero nati scontri fisici con buona parte dei manifestanti curdi, che hanno reagito alle intimazioni della Polizia di Stato. I contorni non sono ancora chiari, si cerca ancora di capire quale sia stata la scintilla che ha dato vita agli scontri e se ci siano feriti. I curdi, che da mesi in medio oriente stanno combattendo duramente contro l’avanzata dell’Isis, proprio in queste ore sono a un punto cruciale della battaglia: i jihadisti del Califfato sono giunti alle porte di Kobane, cittadina siriana al confine con la Turchia e teatro di efferati scontri proprio con i peshmerga curdi, e la caduta della città appare ormai scontata.