Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Al Bachelet finisce in pareggio tra Olimpia e Villalba

Ospiti in vantaggio dopo pochi minuti, poi però nel finale di gara i padroni di casa trovano il gol dell'1-1 finale



OLIMPIA – VILLALBA 1-1

MARCATORI
Neroni 5’pt (V), Palazzolo 36’st (O)
OLIMPIA Funaro 6.5, Berretti 6, Lippi 6.5, Maresca 6 (12’st Nitoglia 6), Veneziano 5.5, Sacchi 5.5, Tortosa 6.5, Maroder 6, Marsella 5.5 (1’st Palazzolo 6.5), Galassi 6 (17’st Fava 6), Mostarda 5.5 PANCHINA Rinelli, Cosimi, Bevilacqua, Basile ALLENATORE Palmucci
VILLALBA Mosconi 6 (1’st Sciarratta 6), Talone 6, Langiotti 6.5, Vivirito 6.5, Fraschetti 6, Centanni 5.5, Brocchieri 6.5 (26’st Ippoliti 6), Perrone 6.5 (32’st Giusti sv), Volpe 6, Neroni 6.5, Borba 5.5 PANCHINA Bravetti, Pierangeli, Di Lorenzo, Zaini ALLENATORE De Filippo
ARBITRO Figliomeni di Roma 2, 5
ASSISTENTI Mazzarella e Lombardi di Ostia
NOTE Allontanato al 45’st Palmucci (O). Ammoniti Perrone, Neroni, Maroder, Vivirito, Maresca, Veneziano, Mostarda. Angoli 3-3. Rec. 1’pt – 4’st.

L'ingresso in campoNell’andata dei trentaduesimi di finale di Coppa Italia, Olimpia e Villalba pareggiano al termine di una partita equilibrata. 1-1 il punteggio al triplice fischio dell’arbitro: meglio i ragazzi di De Filippo nella prima frazione, più organizzati in mezzo al campo; nella ripresa invece molto bene la compagine di Palmucci che ha schiacciato gli avversari nella propria metà campo trovando un meritato pareggio. Esito giusto dunque per quanto visto in campo, con il Villalba colpevole di non aver chiuso la partita nel primo tempo, e l’Olimpia che rimpiange l’approccio dei primi 45’; sotto la sufficienza invece l’arbitraggio.

La partita si mette subito in salita per i padroni di casa, perché al 5’ Sacchi sbaglia un retropassaggio di testa colpendo troppo debolmente, Neroni intuisce tutto e si ritrova la palla tra i piedi a tu per tu con Funaro, superandolo con un pregevole pallonetto per il vantaggio ospite. La partita è equilibrata, in campo entrambe le squadre sfruttando bene le corsie laterali. Dopo il tentativo su punizione di Galassi, al quarto d’ora si registra un’altra occasione dell’Olimpia: il bel velo di Marsella che sul cross basso di Tortosa favorisce la conclusione mancina di Maroder, provvidenziale l’intervento di Langiotti che devia in corner. Dal conseguente angolo Maroder cerca ancora gloria, ma il suo colpo di testa sul primo palo termina alto. Nella fase centrale del match il ritmo cala drasticamente ed il gioco viene frammentato spesso ai fischi del direttore di gara, che spesso deve ricorrere al cartellino giallo: giusto un paio di conclusioni fuori misura dell’Olimpia con Galassi e Sacchi. Al 35’ il Villalba si scuote e fallisce una chiarissima chance per il raddoppio al termine di un’azione da manuale, l’ultima prima dell’intervallo: filtrante di Vivirito per la corsa di Brocchieri sulla destra, palla tesa in mezzo ed in area sottomisura Borba spreca trovando la strepitosa parata di Funaro col piede.

Il saluto delle squadreNella ripreas meglio l’Olimpia, che scende in campo con più decisione alla ricerca del pareggio. Dopo pochi minuti è Tortosa a calciare col mancino, alto di poco, poi verso metà frazione i locali sfiorano la marcatura: sulla conclusione del neo entrato Fava, infatti, Sciarratta manca un presa apparentemente semplice ma per sua fortuna la palla schizza sulla traversa. Il Villalba soffre, non riesce a incidere come nel primo tempo ed alla mezz’ora rischia di nuovo, quando sugli sviluppi di un corner Nitoglia tutto solo fallisce la deviazione decisiva; a seguire ci prova anche Lippi ma l’estremo difensore ospite risponde presente. Al 36’ arriva il meritato pareggio dell’Olimpia, con un gol da antologia: Palazzolo, subentrato ad inizio ripresa, si rene protagonista di una serpentina spettacolare saltando tutta la difesa avversaria, portiere compreso, depositando poi la sfera in rete mandando in estasi i sostenitori sugli spalti. Nel finale di gara è di nuovo tortosa a cercare la rete ella vittoria, ma Sciarratta gli sbarra la porta così la gara termina 1-1.