Notizie
Categorie: Giovanili

Al Centro Calcio Rossonero si chiude la stagione tra gli applausi con la premiazione dei migliori atleti e tecnici

Assegnati riconoscimenti ai migliori giocatori di ogni categoria e all'allenatore che maggiormente si è distinto durante l'anno



Tutti i ragazzi premiati alla cerimoniaIl Centro Calcio Rossonero ha organizzato la consueta e divertente festa di chiusura della stagione: lo ha fatto ieri (lunedì) presso il centro sportivo “Fabrizi” di via Pazzano davanti a circa 400 persone, per la maggior parte genitori dei tantissimi piccoli atleti della società capitolina schierati vicino al palco delle premiazioni. La società ha voluto ricordare gli eccellenti risultati portati a casa in questa stagione (su tutti il “tris” calato al prestigioso torneo di Lignano Sabbiadoro e il doppio secondo posto di due gruppi alla “Milan Cup”) e festeggiato i due gruppi dell’agonistica che hanno vinto i campionati di competenza, vale a dire i Giovanissimi 2000 di mister Alessandro Rodo e gli Allievi 1998 del tecnico Paolo Landolina. Il Centro Calcio Rossonero ha rimarcato l’opera fondamentale di alcuni suoi componenti tecnico-dirigenziali come Marco Peverieri o anche i coordinatori tecnici Leonardo Tibuzzi e Fabio Marini, il professor Daniele Cascino per la preparazione atletica e il responsabile della scuola portieri Riccardo Napolitano, oltre al “talent scout” Bruno Molinari. La società ha poi lanciato due grandi novità in vista della prossima stagione: in primis l’apertura della scuola calcio femminile che sarà affidata al coordinamento della psicologa psicoterapeuta Barbara Rossi e poi il progetto Fondazione Milan con al centro il tema del disagio giovanile che verrà proposto e rivolto sul territorio dal Centro Calcio Rossonero. A seguire è arrivato il momento clou della serata, vale a dire le premiazioni dei migliori giocatori della società, divisi per anno d’età (tranne che per tutti i Piccoli Amici ai quali è andata una medaglia): la società ha sottolineato che i ragazzi sono stati scelti non solo in base al rendimento sportivo, ma anche al comportamento dentro e fuori dal campo, alle presenze, al senso di appartenenza e perfino al rendimento scolastico. Tra i 2005 il miglior giocatore è stato Giordano Conti, poi a salire sono stati premiati Flavio Boccacci (2004), Andrea Sozzi (2003), Federico Lucarelli (2002), Luca Raparelli (2001), Almir Sedija (2000), Marco Quattrini (1999) e Paolo Davenia (1998). Ci sono stati, infine, tre premi speciali al miglior portiere di tutta la società per la stagione appena chiusa andato a Emanuele Moretti dei Pulcini 2003, al miglior allenatore (votato mister Massimiliano Simeone, tecnico dei 2006) e infine al “pallone d’oro” del Centro Calcio Rossonero, cioè il ragazzo che maggiormente si è distinto in questa annata: Alessio Galassini degli Esordienti 2001.