Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Al Civitavecchia basta Hasa per aver ragione del Fregene

Un gol del macedone nella ripresa permette ai nerazzurri di aggiudicarsi lo scontro di andata e poter contare su due risultati su tre nel ritorno



CIVITAVECCHIA - FREGENE                 1-0

MARCATORI Hasa 4' st

CIVITAVECCHIA Notari, Di Marco, Brunetti, Barluzzi, D'Amore, Bangrazi, Pierri (40' st Giambi), Barra, Paolini (24' st Elisei), Hasa, Yamani (dal 91' Massaro). PANCHINA Paracucchi, Mariani, Cherubini, Loi. ALLENATORE Insogna 

FREGENE Esposito, Zappellini, Giustini (dal 69' Fabris), Empoli, Piccheri, Polito (dal 55' Perelli), Nanni, Sebastiani, Celi, Molfesi (dal 55' Paparella), Giuffrida. PANCHINA Barrago, Di Ianni, Fatati, Agostino ALLENATORE Caputo

ARBITRO Celani di Viterbo Assistenti D'Ilario di Roma 1, Palmigiano di Ostia Lido.

NOTE Espulso Nanni (F) 28' st per doppia ammonizione Ammoniti Piccheri, Hasa, Nanni. Angoli 4-4  

Civitavecchia, buona l'andata © civitavecchiacalcio1920.itCivitavecchia-Fregene la decide una rete del macedone Axhi Hasa al minuto 49' di gioco, goal dal peso specifico ragguardevole, al ritorno i neroazurri possono anche pareggiare o perdere con una rete di scarto segnando, per accedere così agli ottavi della Coppa Italia. È stata una gara equilbrata, aperta da un destro insidioso e quasi letale del numero 2 locale Di Marco dopo soli 50 secondi di gioco. Al 2' minuto Barra testava i riflessi del portierino Esposito, dopodiché calava il sipario sulle occasioni da narrare nei primi 45 minuti. 

Nella ripresa Barra lanciava perfettamente Hasa che solo a tu per tu con Esposito, lo chiamava fuori, per poi beffarlo grazie ad un tocco astuto. 1-0. Acquisito il vantaggio la "Vecchia" legittimava il parziale con un conclusione di Barra al 75', ciò avveniva due minuti dopo l'espulsione, comminata per doppio giallo di protesta, al romano Nanni.Al minuto 87 ci provava Sebastiani per gli uomini di Caputo, ma Notari si faceva trovare al posto giusto, poi al 91' ghiotta chance per Barluzzi che dilapidava il tutto da distanza ravvicinata, finale 1-0, da sottolineare il debutto nel Civitavecchia del classe 1998 Massaro.Soddisfatto il mediano Federico Barra:"Il discorso qualificazione resta aperto, ma la vittoria oltre ad essere importante ai fini del passaggio del turno, ci da morale e fiducia, è stata una partita complicata, siamo stati bravi".