Notizie
Categorie: Nazionali - Under 15

Al Melli la Lazio travolge il Modena, adesso sotto con il doppio faccia a faccia con l'Hellas Verona

Partita a senso unico in via Cina, i capitolini rifilano un secco 3-0 agli emiliani grazie alle reti firmate da Frattesi, De Angelis e Svidercoschi



LAZIO - MODENA 3-0

MARCATORI
Frattesi 34' pt, De Angelis 35' pt, Svidercoschi 13'st
LAZIO Rausa 7, Spezio 6 (20' st Sarrocco sv), De Angelis 7 (20'st Guidotti), Colarieti 6, Costalunga 6.5, (26'st De Cosmi sv), Kokali 6.5, Svidercoschi 6.5 (20' st Spurio 6), Mancini 6, Lavagna 6 (8' st Romani 6), Frattesi 7 (15'st Tiozzo 6), Ziello 6 (3' st Miceli 6) PANCHINA Sanfilippo, Certini ALLENATORE Franceschini
MODENA Schiuma 6, Lo Bello 6 (15' st Manfredini 6), Mineo 6.5, Baniya 5.5, Zironi 5.5 (22' st Abusoglu sv), Barletta 5.5 (24' st Mosca sv), Ghidoni 6.5 (20' st Serroukh 6), Barbolini 6 (18' st Rossi 6), Cheli 6, Cioppi 6 (13'st Chiossi 6), Giornali 6 (19' st Tavviah 6) PANCHINA Forno, Sordi ALLENATOREMalverti
ARBITRO Volpi di Arezzo, 5.5
NOTE Allontanato al 30' st Franceschini (LA) per proteste Ammoniti Mineo,Barbolini, Colarieti Angoli 1-2 Rec. 2' pt - 5' st.

Missione compiuta al Melli per i ragazzi di Franceschini. Nel match di ritorno dei sedicesimi di finale tra le aquile e i canarini, sono i biancocelesti a volare agli ottavi, con un netto 3-0 che candida prepotentemente i capitolini alla vittoria finale. Forte dello 0-1 maturato in terra emiliana, la Lazio gioca una gara di ritorno attenta e minuziosa in fase difensiva, rischiando quasi nulla e capitalizzando al massimo le palle-gol create in avanti da Frattesi e compagni. Tuttavia, il Modena giunto sulle sponde del Tevere non ha nessuna intenzione di consegnarsi all'avversario. Il tecnico Malverti manda in campo una squadra determinata a ribaltare il risultato negativo dell'andata e nei primi 20', infatti, i gialloblù giocano all'attacco, creando più di un grattacapo alla retroguardia della Lazio, con Giornali e Ghidoni particolarmente ispirati sul binario sinistro. E' proprio il numero 7 emiliano a recare il primo brivido a Rausa, con una conclusione dalla distanza non irresistibile, ma che centra lo specchio della porta e i guantoni dell'estremo difensore biancoceleste. Il Modena palleggia, la Lazio attende e riparte. Al quarto d'ora Lavagna (LA) gonfia la rete alle spalle di Schiuma, ma l'arbitro annulla per offside. Gli ospiti non accennano ad abbassare il baricentro e la carica dei sostenitori gialloblù presenti sugli spalti è una marcia in più per i giovani canarini in campo. A 1' dall'intervallo, un fulmine a ciel sereno si abbatte sul Modena: si chiama Davide Frattesi, il cui improvviso cambio di passo tra sulla trequarti spacca in due la difesa di mister Malverti, che può solo assistere al bolide vincente del numero 10 laziale. E' il gol che sblocca il risultato, che taglia le gambe al Modena e che ipoteca il passaggio del turno per la Lazio. Gli ospiti accusano il colpo e dopo un giro di lancette vanno definitivamente al tappeto: dalla sinistra, il terzino maglia numero 3 De Angelis si mette in proprio e guadagna l'area di rigore avversaria con una sgroppata da applausi, prima di liberare un mancino che non dà scampo a Schiuma sul palo lontano. 2-0 all'intervallo e discorso qualificazione chiuso. La ripresa è pura formalità. Il Modena getta la spugna. Si aprono voragini nella retroguardia gialloblù, che per 34' era stata all'altezza dell'avversario, e al 13' Svidercoschi approfitta di un pasticcio difensivo nei pressi della porta di Schiuma per portare la Lazio sul 3-0. Tanti innesti dalle due panchine, due parate di Rausa e l'espulsione del tecnico Franceschini per proteste condiscono l'ultima parte del match e fanno in modo che il cronometro scorra più veloce per tutti, soprattutto per il pubblico in tribuna. Dopo 5' di recupero, i tre fischi del signor Volpi di Arezzo mandano ufficialmente la Lazio agli ottavi di finale, dove ad attenderla ci sarà il Verona.

Alfonso Russo