Notizie

Al Museo Bilotti le opere di Claudio Palmieri

Sarà possibile visitare la mostra Natural-mente fino al 12 aprile. Esposti circa quaranta quadri, con alcune sculture e una selezione di fotografie, per ripercorrere trent’anni di ricerca artistica dell’autore romano



Image titleE’ la natura - e la capacità godere della sua bellezza e di recuperare con essa un rapporto autentico - al centro delle riflessioni che propone Claudio Palmieri con la sua mostra Natural-mente. Opere dal 1985 al 2015, al Museo Bilotti dall’8 febbraio al 12 aprile 2015. Circa quaranta quadri, con alcune sculture e una selezione di fotografie, per ripercorrere trent’anni di ricerca artistica dell’autore romano.  La mostra è promossa da Roma Capitale Assessorato Cultura e Turismo – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, con la cura di Ilaria Schiaffini. I Servizi Museali sono di Zètema Progetto Cultura. Formatosi a Roma negli anni Ottanta, Palmieri ha partecipato a importanti premi e rassegne espositive nazionali e internazionali (la Biennale di Venezia nel 1986, la Quadriennale di Roma nel 1996, la mostra itinerante in Giappone La scultura italiana del XX secolo nel 2001) e ha realizzato sculture monumentali in diversi comuni italiani (tra cui Vesta a Roma). Grazie alla sperimentazione continua di procedimenti e materiali diversi, Palmieri attinge a una dimensione originaria della natura intercettando l’energia luminosa e i residui fisici di un processo in fieri che sfugge alla comprensione razionale. I ricordi del mondo visibile, spesso decantati in iconografie scanirficate, sono rielaborati e inseriti in un nuova visione dell’arte, moderna e non nostalgica. Paesaggi ed elementi floreali che vengono trasfigurati nel corpo della pittura fino a diventare irriconoscibili. Per il Museo Bilotti, immerso nel verde di Villa Borghese, Palmieri ha realizzato una installazione scultorea e una serie di tele di 4 metri che creano un dialogo di grande potenza espressiva con il Ninfeo seicentesco e con la sua storia.