Notizie

Al Teatro dell'Opera si apre la stagione del Balletto

Si parte il 18 dicembre con la prima rappresentazione: "Lo Schiaccianoci" di Pëtr Il’ič Čajkovskij



Image titleCon "Lo Schiaccianoci" di Pëtr Il’ič Čajkovskij, perfetta e famosissima colonna sonora delle feste natalizie, apre il 18 dicembre la Stagione di Balletto 2014/2015 del Costanzi. La prima rappresentazione del lavoro, ispirato al racconto Schiaccianoci e il re dei topi di Ernst Theodor Amadeus Hoffmann, ebbe luogo il 18 dicembre 1892 al Teatro Mariinskij di San Pietroburgo. Fino al prossimo 4 gennaio l'incantevole storia di un Natale visto con gli occhi dei bambini torna a rivivere sul palco dell' Opera, con le scene e i costumi del grande Emanuele Luzzati, con la coreografia di Amedeo Amodio e con la direzione del Maestro Nir Kabaretti. Nei ruoli principali di Clara e dello Schiaccianoci si alternano artisti del Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera e ospiti internazionali. «L’originalità del mio Schiaccianoci – spiega il coreografo Amodio – è nell’impostazione drammaturgica, che lo differenzia da tutti gli altri adattamenti. Il fulcro non è la festa borghese degli adulti. Rimango fedele al racconto originale di E.T.A. Hoffmann. Il punto di vista è quello dei bambini, la cui fantasia esplode nell’attesa dell’arrivo dei doni di Natale. Attraverso gli occhi di Clara ci ritroviamo nell’immaginario di una “realtà magica”. Gli adulti sono osservati con occhio divertito, gli invitati assumono aspetti grotteschi, si muovono con gesti esagerati, mentre un semplice schiaccianoci prende vita e accompagna Clara in un viaggio fantastico lontano dal mondo quotidiano: dagli orientalismi della danza araba, alle tazze e le teiere danzanti di quella cinese, dai clown e le clownesse del circo all’antico teatro delle ombre».