Notizie

Al via la IV edizione di "Mamma Roma e i suoi quartieri"

Giovani registi potranno raccontare la realtà del proprio quartiere attraverso un cortometraggio di massimo 5 minuti. I lavori dovranno essere consegnati entro il 31 luglio



Image titleTorna la IV edizione di Call for Entry Mamma Roma e i suoi Quartieri 2015, il concorso di cortometraggi dedicato a Roma. Tema centrale della competizione, i quartieri della Capitale, luoghi che hanno ispirato Pasolini, Fellini, De Sica, Monicelli e molti altri cineasti italiani e stranieri. Un’occasione per i giovani appassionati di cinema, che si avvicinano per la prima volta al mondo dell’audiovisivo, per raccontare la realtà del proprio quartiere. Il concorso è promosso da L’Isola del Cinema, in collaborazione con Maiora Film e con il Patrocinio delle Biblioteche di Roma. 

I giovani registi dovranno realizzare le opere con un taglio documentaristico o raccontando una storia di fiction, mettendo in luce i diversi modi di vivere la città nella quotidianità. Per la realizzazione dei cortometraggi, che dovranno avere una durata compresa tra i 3 e i 5 minuti, potranno essere utilizzate anche le nuove tecnologie digitali (smartphone, reflex, go-pro, ecc).

I partecipanti possono inviare il link del video e la password (caricato su Vimeo o Dailymotion) all’indirizzo mail [email protected]  entro e non oltre il 31 luglio 2015, specificando: titolo dell’opera, regista, durata, quartiere prescelto, nome, cognome, indirizzo mail e numero di telefono del regista. La partecipazione al concorso è gratuita.

La giuria, composta dal direttore artistico de L’Isola del Cinema, Giorgio Ginori e da professionisti del settore cinematografico, assegneranno il Premio “Mamma Roma e i suoi quartieri” al cortometraggio che avrà meglio descritto la realtà (sociale, multietnica) di un quartiere romano. Il vincitore si aggiudicherà un premio in denaro pari a € 1.000 più eventuali compensi offerti dagli sponsor o dai media partner. La premiazione si terrà a inizio settembre 2015 sull’Isola Tiberina.