Notizie
Categorie: Nazionali

Al via la raccolta fondi contro la sla e la sclerosi multipla

Fino a martedì 10 giugno sarà possibile sostenere l’iniziativa inviando al numero 45502 un sms di 2 euro da tutti i cellulari e di 2 o 5 euro chiamando da rete fissa.



Image titleA pochi giorni dall’inizio della Coppa del Mondo FIFA, con la Nazionale italiana in partenza per il Brasile, entra nel vivo "Un Amore Così Grande 2014", l’iniziativa promossa da Figc, Radio Italia e Sugar. Dopo il lancio lo scorso 15 aprile del brano dei Negramaro, che farà da colonna sonora alle gare dell’Italia al Mondiale, e i proventi raccolti dalla vendita su iTunes, da oggi è infatti attivo il numero solidale finalizzato alla raccolta fondi, che costituirà il ricavato principale dell’intero progetto.
"Un Amore Così Grande 2014" ha l’obiettivo di raccogliere fondi per la ricerca a sostegno di AISLA, l’Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica, e AISM, l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla. Fino a martedì 10 giugno sarà possibile sostenere l’iniziativa inviando al numero 45502 un sms di 2 euro da tutti i cellulari e di 2 o 5 euro chiamando da rete fissa.* 
AISLA è attiva in Italia da oltre 30 anni per il sostegno e la tutela dei malati di SLA, malattia neurodegenerativa che solo nel nostro Paese riguarda oltre 6.000 persone. I fondi raccolti grazie a “Un Amore Così Grande 2014” serviranno a finanziare la prima Biobanca italiana su questa malattia per cui, ad oggi, non si conoscono le cause e non esistono terapie efficaci (www.aisla.it).
 AISM, insieme alla sua Fondazione (FISM), è l’unica organizzazione nel nostro Paese che da 45 anni interviene a 360 gradi sulla sclerosi multipla, indirizzando, sostenendo e promuovendo la ricerca scientifica, contribuendo ad accrescere la conoscenza della Sclerosi Multipla e dei bisogni delle persone con SM promuovendo servizi e trattamenti necessari per assicurare una migliore qualità della vita e affermando i loro diritti. Cronica, imprevedibile e progressivamente invalidante, la Sclerosi Multipla è una grave malattia del sistema nervoso centrale e colpisce 72.000 persone in Italia, perlopiù giovani e donne tra i 20 e i 40 anni. Per questa malattia non esiste una cura risolutiva. I fondi raccolti con questa iniziativa andranno a sostenere la ricerca sulle cellule staminali (www.aism.it).

*Il valore della donazione è di 2 euro per ciascun SMS inviato da cellulari TIM, Vodafone, WIND, 3, PosteMobile, CoopVoce, e Nòverca, sempre di 2 euro anche per ciascuna chiamata fatta allo stesso numero da rete fissa TeleTu e TWT e di 2 oppure 5 euro per ciascuna chiamata fatta allo stesso numero da rete fissa Telecom Italia e Fastweb.