Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Alatri La Piseba di rimonta: steso il Cori nella semifinale d'andata

Cerasuolo e Latini regalano alla formazione di Carlini il primo round



ALATRI LA PISEBA - ASD CORI 2-1 

MARCATORI 9’ Dei Giudici (C), 20’ rig. Cerasuolo (A), 36’ Latini (A)    

ALATRI LA PISEBA Zolla, Latini, Maliziola, Dell’Uomo, Galuppi, Seppani, Virgili, Stella, Testa, Cerasuolo (70’ Fiacco), Pignoli PANCHINA Pignoli, Paniccia, Boezi, Casertano, Paris, Colasanti ALLENATORE Carlini 

ASD CORI Ristic, Antonelli, Dei Giudici (81’ Scifoni), Tinazzi, Gazzi, Maruggi, Soumah, Chiarucci, Funari (90’ Capasso), Triola, Fratarcangeli (19’Cenciarelli) PANCHINA Antocchi, Sardini, Ciotti, Gallo ALLENATORE D’Andrea  

ARBITRO Perri di Roma 1 

NOTE Espulsi al 19’ Ristic (C), al 84’ Maruggi (C) Ammoniti Gazzi, Tinazzi, Chiarucci, Maruggi, Seppani, Virgili, Dell’Uomo, Cerasuolo 


Va all’Alatri La Piseba il primo round della semifinale di coppa Italia di Promozione. Partita che si era messa benissimo per la squadra di Mister D’Andrea, apparsa sin da subito padrona del campo e pericolosa in partenza con Funari. Al 9’ Carlini, tecnico dell'Alatri La Pisebapoi i giallorossi trovano il vantaggio: su palla da calcio d’angolo Dei Giudici salta più in alto di tutti e mette in rete: 0-1. La squadra di casa prova a reagire, riuscendo però ad arrivare al tiro solo con un paio di tiri da fuori, tra cui un calcio di punizione dal limite. Al 18’ la svolta della gara con il Cori che si complica la vita: Antonelli in impostazione perde palla, lascia così via libera a Testa che si invola verso Ristic rendendo vano il tentativo in extremis del portiere, che oltre al pallone tocca anche l’attaccante decretando così massima punizione e rosso diretto per il numero uno giallorosso. Dagli undici metri Cerasuolo realizza l’1 a 1 sul neo-entrato Cenciarelli. Il goal del pari ed il Cori in dieci galvanizzano i ciociari, ma sono i pontini che continuano a fare il gioco e a rendersi i più pericolosi, prima con il tiro da fuori di Maruggi parato da Zolla, poi con Triola che smarcatosi al limite dell’area manda di poco a lato. Al 36’ anche la fortuna volta completamente le spalle al Cori e l’Alatri ne approfitta ancora: sul calcio di punizione verso l’area di Cerasuolo, un rimpallo difensivo alza la sfera in pallonetto verso la porta di Cenciarelli, l’estremo difensore riesce a smanacciare ma la palla capita sulla testa di Latini che deve solo appoggiare in rete per il vantaggio della squadra di casa.  In avvio di ripresa l’errore di Chiarucci porta Testa al tiro, con la palla che termina di poco al lato. Poi, nonostante l’inferiorità, è sempre principalmente Cori che cerca la via della rete andandoci vicino al 54’ con il calcio di punizione di Tinazzi che attraversa tutta l’area piccola senza però ricevere il tap-in vincente. Al 68’ colpo di testa di Funari che da buona posizione manda al lato. Ad un quarto d’ora dal termine torna a farsi vivo l’Alatri con il diagonale di Virgili che termina sulla braccia di Cenciarelli. All’84’ vibranti proteste del Cori, lasciato addirittura in nove uomini per la seconda ammonizione comminata a Maruggi, una decisione arbitrale contestata dagli ospiti come eccessiva. Gli ultimi minuti giovano così alla squadra di casa che in doppia superiorità riesce ad arginare gli attacchi ospiti aggiudicandosi il primo round. Tutto aperto quindi e rimandato alla partita di ritorno, tra due settimane allo Stoza di Cori, che decreterà tra le due squadre la finalista del torneo.