Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Albalonga di misura: Scacchetti stende il Lanusei

Ottima prova dei castellani, il cui unico rammarico è non aver segnato la seconda rete. Pessimo l'arbitraggio



ALBALONGA - LANUSEI 1-0

MARCATORI
Scacchetti 25’ pt (A) 

ALBALONGA Leacche 6, Micaloni 7, Piantadosi 7, Amico 6.5, D’Orazi 7 (25’ st Monteforte 5.5), Cannillo 6.5, Gamboni 7.5, Ramacci 6.5, Forcina 6.5, Scacchetti 7.5 (44’ st Trinca sv), Di Ludovico 7 PANCHINA Buccheri, Cannoni, Casu, De Gennaro, Pacielli ALLENATORE Gagliarducci 

LANUSEI Floris Mau. 6, Floris Mat. 5, Simonetti 5, Bazzoni 5.5, Mastio 5.5, Gutierrez 6, Cordeddu 5, Angheleddu 5.5, Figos 4.5 (47’ st Giolitti sv), Pistis 5, Viani 5 (30’ st Mura sv) PANCHINA Seoni, Arras, Deniu, Anzilla, Mandas ALLENATORE Loi 

ARBITRO Balbi di Avellino, 3.5 

ASSISTENTI Savino di Torre Annunziata e D’Apice di Castellammare di Stabia 

NOTE Espulso al 21’ st Mattia Floris (L) per gioco scorretto Allontanato al 23’ st Loi (L) per proteste Ammoniti Angheleddu, D’Orazi, Forcina, Piantadosi, Simonetti Angoli 8-0 Rec. 2’ pt, 3’ st 

Uno scatto del matchL’Albalonga supera per 1-0 il Lanusei nella gara di andata del primo turno della fase nazionale: ottima prestazione della formazione di Gagliarducci il cui unico rammarico è quello di non aver segnato una seconda rete che sarebbe stata meritatissima. Partita rovinata da una terna che non si è dimostrata assolutamente all’altezza del match. Il signor Balbi di Avellino, che per gran parte della gara aveva sbagliato praticamente tutto, penalizzando l’Albalonga, al 21’ s’inventa un’espulsione a danno dei sardi assolutamente inesistente. Ciliegina sulla torta i soli tre minuti di recupero concessi nella ripresa, quando solo nell’occasione del rosso a Mattia Floris e del seguente allontanamento di Loi se ne erano persi altrettanti. La formazione di Gagliarducci, comunque, tra sette giorni andrà in trasferta per difendere il vantaggio: sarà di certo una partita diversa, anche se quest’oggi i sardi sono sembrati davvero poca cosa.  

Albalonga rimaneggiata. Problemi per i padroni di casa a centrocampo: Panella squalificato, Trinca non sta bene e va solo in panchina, a centrocampo Ramacci con Cannillo e Gamboni ad impostare davanti alla difesa. In difesa out per uno stiramento Sandroni, gioca D’Orazi.  

Primo tempo. La partenza dei castellani è ottima, mentre il Lanusei si fa notare solo sulle sbavature difensive avversarie: al primo affondo, dopo trenta secondi, vanno a segno con Forcina, ma l’assistente segnala il fuorigioco della punta. Sull’azione successiva grande discesa di Scacchetti che salta in velocità un avversario e da posizione defilata mette in mezzo con Gutierrez che salva. La risposta sarda al 4’ con Amico che perde il pallone regalandolo a Pistis, il cui tiro da fuori è completamente sballato. Ancora Albalonga al 10’ con un cross di Piantadosi dalla sinistra sul secondo palo con Forcina che interviene togliendo il pallone a Di Ludovico che forse era meglio piazzato del compagno. Un minuto dopo un tiro di Scacchetti diventa quasi un assist per Forcina che non arriva di un soffio alla battuta a rete. Biancoblu vicinissimi al vantaggio al 19’ con Di Ludovico che dalla destra serve un pallone basso, ma Simonetti anticipa Forcina che avrebbe potuto tirare nell’area piccola. Al 25’ arriva il meritatissimo vantaggio della formazione di Gagliarducci: un pallone che sembrava perso viene regalato dalla difesa sarda a Scacchetti, che dal limite dell’area ringrazia e con un tiro chirurgico mette la sfera all’angolino alla sinistra di Maurizio Floris. Tre minuti dopo sempre Scacchetti sfiora la sua doppietta, con una bellissima rovesciata su un pallone vagante in area, ma il numero dieci colpisce troppo bene centrando l’estremo difensore sardo. Se avesse impattato in maniera sporca il pallone, probabilmente avrebbe segnato. Decisione molto dubbia del direttore di gara al 32’ (che poco prima non aveva espulso un giocatore sardo per una gomitata a Forcina davanti alla panchina del Lanusei), che regala un calcio di punizione da posizione pericolosa agli ospiti su un intervento di Piantadosi che sembrava regolare, ammonendo peraltro il terzino sinistro. S’incarica della battuta Angheleddu il cui tiro esce di poco. Due affondi pericolosi al 34’ e al 35’ di Di Ludovico che arriva su fondo e mette il pallone in area, ma non trova nessun compagno pronto. Al 47’ clamorosa chance sprecata dall’Albalonga: splendido dribbling di Di Ludovico che salta Mastio e crossa per Forcina, il numero nove davanti alla porta colpisce male con l’esterno graziando Maurizio Floris. 

Secondo tempo. Nella ripresa, al 3’, Di Ludovico eccede nel dribbling, ma grazie ad un rimpallo il pallone arriva a Cannillo che può concludere, ma sbaglia la misura. Due minuti dopo Scacchetti dalla sinistra serve Forcina che prova dal limite la conclusione a giro che non trova la porta. Bellissima girata di Gamboni al 19’, ma Floris è attento e alza sopra la traversa.Tre minuti dopo il direttore di gara, che fino a quel momento aveva sbagliato tutto penalizzando l’Albalonga, espelle senza ragione Mattia Floris per un normalissimo fallo di gioco. I padroni di casa spingono alla ricerca del 2-0 e sono sfortunatissimi al 27’ quando Cannoni dalla destra mette un cross sul secondo palo per Forcina, che si coordina e con una splendida sforbiciata colpisce clamorosamente il legno. Ci prova Gamboni da fuori al 39’, palla alta non di molto. Episodio sospetto al 42’ quando in area due difensori sardi si disturbano, Amico interviene nell’area piccola e cade nel contrasto con Gutierrez, ma il direttore di gara lascia correre. Finisce 1-0, ma all’Albalonga resta l’amaro in bocca per non essere riuscita a segnare una meritatissima seconda rete che avrebbe permesso di affrontare la trasferta in Sardegna con maggiore tranquillità.