Notizie

Albalonga, Fuggitti: “Salvezza? Lotteremo per meritarla”

Le prime parole ed impressioni del nuovo tecnico alla guida dei biancoblu. Tutto pronto per il big match con il Cinecittà Bettini



A tre giornate di distanza dal fatidico giro di boa arriva in casa Albalonga la scossa: via Tommaso D’Anversa (che comunque, si mormora, orbiterà ancora nell’ambiente di Via Trento), dentro Carlo Fuggitti. Una decisione, fra l’altro, presa in accordo con l’ex tecnico alla guida della formazione di Pavona. Figura aperta, positiva, affezionata agli ideali di eguaglianza tipici del settore non agonistico, Carlo Fuggitti vanta alle sue spalle un’esperienza vasta, vissuta interamente nel mondo del settore giovanile, che affonda le sue radici nel lontano ’87. Uomo legato visceralmente al mondo Albalonga, spetterà a lui la guida della squadra in bilico sulla zona rossa, sino almeno al termine della stagione. Carlo Fuggitti, nuovo tecnico dell'AlbalongaParticolarmente gustoso il suo esordio in panchina, che è coinciso con la seconda vittoria in campionato, fondamentale, ai danni dell’Anzio: “Un grande scontro diretto. Dal risultato (2-9, ndr) sembrerebbe quasi una partita scontata, semplice. Ma così non è stato. I loro goal sono nati da nostre grandi ingenuità; inoltre, la pesantezza del campo, l’importanza della partita ed il clima surriscaldato sono state tutte componenti a formare una prova difficile, che abbiamo superato con grande concentrazione. Potremo prendere slancio e fiducia da questa partita, in vista soprattutto del prossimo impegno: un altro scontro diretto, stavolta con il Cinecittà Bettini. Diciamo che grazie all’importante vittoria con l’Anzio ci approcceremo alla gara in casa nel modo migliore. Il girone? Durissimo. Ormai si è diviso in due tronconi netti, è incredibilmente colmo di qualità. Noi abbiamo il difetto di compiere delle ingenuità, rischiamo di cedere al timore. Dobbiamo assolutamente impedirlo. E’ necessario per noi avere il coraggio di affrontare gi avversari a viso aperto, di cercare l’uno contro uno anche contro i giocatori della Lodigiani, della Tor Tre Teste e così via. Perchè, in questo girone, se non fai goal non ti salvi di certo. Qui si deve lottare in ogni partita: non sarà facile, ma noi ci proveremo, di questo ne sono certo.” Il campionato è ancora denso di partite da giocare e, potenzialmente, da vincere. Chiediamo dunque a mister Fuggitti le sue prime impressioni sulle caratteristiche della sua nuova squadra: “Ho trovato dei ragazzi in grado, dal punto di vista tecnico, di giocare la palla e saper fare un buon possesso. E qui si vede l’impronta di Tommaso D’Anversa. Dobbiamo migliorare nella fase offensiva, provare ad aumentare il numero dei goal e, parallelamente, a limitare gli errori di distrazione che possono costarci caro. Lavoreremo duramente, perchè la volontà di salvarci è forte e risoluta.