Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Albalonga, Gagliarducci è al settimo cielo: "Orgoglioso dei ragazzi"

Il tecnico della brigata castellana festeggia la Coppa Italia d'Eccellenza: "In termini di occasioni abbiamo meritato la vittoria, ora tutto sulla fase nazionale"



Cristiano Gagliarducci ©TOPINIGioia, delusione, poi ansia e infine l’urlo liberatorio. Questa Coppa Italia l’Albalonga se l’è sudata e non deve essere stato facile per Cristiano Gagliarducci viverla dalla panchina. Uno come lui sarebbe entrato in campo per dare una mano, ma alla fine attraverso la sua grinta e il suo coraggio è riuscito ad accompagnare i suoi alla vittoria: “E’ stata una partita molto tirata, penso che questa coppa ce la siamo meritata non tanto a livello di gioco quanto più in termini di occasioni. Abbiamo preso un tiro in porta al novantesimo e purtroppo è arrivato il gol, però sono fiero dei miei ragazzi per la reazione e l'organizzazione. La mancata rete del raddoppio? Io lo sapevo credimi… Quando non la chiudi va sempre a finire così, la cosa buona è che non ci siamo disuniti, siamo rimasti attenti e lucidi per il resto della gara. Sono davvero orgoglioso dei miei ragazzi”. Adesso è tempo di brindisi e festeggiamenti, ma mister Gagliarducci pensa già alla fase nazionale che l’Albalonga ha raggiunto grazie a questa vittoria: “Sicuramente ce la giocheremo con tutte. Chiaramente adesso l’obiettivo principale è la fase finale di questa competizione, lottare su due fronti diventa molto difficile, soprattutto per via degli allenamenti”. Successo in coppa con dedica speciale per l’ex tecnico della Lupa Castelli Romani: “Dedico questa vittoria al mio papà. Lui ci teneva molto che io diventassi un allenatore”. 

Domenica sul nostro free press, due pagine interamente dedicate alla finale con cronaca, pagelle, foto e le voci dei protagonisti.