Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Albalonga straripante con Forcina e Gamboni: 6-0 al Minturnomarina

Tutto facile per l'undici castellano, trascinato dalla tripletta del bomber e la doppietta dell'ex Lupa Castelli Romani



MARCATORI Forcina 14’pt, 37’pt e 41’st (A) Gamboni 20’s e 36’st (A), Di Ludovico 5’st (A)
ALBALONGA Leacche 7, Micaloni 6, Puleio 6.5 (28’st Cannoni 6), Amico 6.5, Pucci 6, Sandroni 6.5, Gamboni 9, Cannillo 6, Forcina 8.5 (36’st Lo Schiavo 6), Scacchetti 5.5 (26’pt Magnano 6.5), Di Ludovico 7 PANCHINA Borrelli, Giovinazzo, Foresi, De Gennaro ALLENATORE Gagliarducci
CITTA’ DI MINTURNOMARINA D. Cenerelli 5.5, Papa 5, Iannitti 5.5, Prisco 5.5, Di Luna 5 (28’st Moretti 5.5), Lellaro 5 (37’st Tucciarone), Petrillo 5.5 (20’st Pernicia 5.5), Cicala 5.5, Conte 5.5, S. Cenerelli 4.5, Pirolozzi 5.5  PANCHINA Andrea, Mastroluca, Moles, Graziano ALLENATORE Pernicia
ARBITRO Celani di Viterbo 6
ASSISTENTI Scopa di Frosinone, Tempestilli di Roma 1
NOTE Espulso S. Cenerelli (M) al 34’pt Ammoniti Lellaro, Cicala Rec. 2’pt – 4’st    

Albalonga super ©GAZZETTAREGIONALECristiano Gagliarducci si presenta così alla sua Albalonga, con sei gol e una prestazione da incorniciare. Al Pio XII di Albano è tutto facile per i castellani che liquidano il Città di Minturnomarina con un secco 6-0 grazie alle super prestazioni di Forcina (tripletta) e Gamboni (doppietta e tre assist). Match praticamente mai in discussione, nonostante il buon impatto iniziale della compagine di Pernicia che in un paio di circostanze si è resa pericolosa, ma Leacche ha dimostrato ancora una volta di essere uno dei migliori portieri della categoria. Per gli ospiti, poi, decisiva probabilmente l’espulsione di S. Cenerelli al 34’ del primo tempo, che ha complicato ancor di più quella che già inizialmente sembrava un’impresa.
Dopo il fischio iniziale del sig. Celani di Viterbo comincia molto bene il Minturno che non sfrutta una buona occasione al 10’ quando Conte in girata spara altissimo proprio al centro dell’area di rigore. La risposta dei locali coinciderà con il primo gol di giornata: Gamboni dalla destra fa partire un cross al bacio verso Forcina che ringrazia e di testa infila il pallone in rete per l’1-0. Subìto il gol però il Minturno reagisce e per poco non coglie il pari con un gran siluro di Cicala al 24’, ma Leacche è semplicemente strepitoso e respinge la sfera. Al minuto 34 l’episodio decisivo: Forcina lanciato a rete viene trattenuto platealmente per la maglia da S. Cenerelli, l’arbitro inizialmente non concede neanche il fallo sotto lo sgomento generale, ma viene giustamente richiamato dall’assistente numero 2, ovvero Giulia Tempestilli che condanna il numero 10 ospite all’espulsione diretta. Da qui in poi la partita dell’Albalonga sarà una passeggiatina di salute: al 37’ il solito asse. Gamboni illumina dalla destra, Forcina è sempre pronto al centro dell’area e il 2-0 è servito. Prima del riposo ci sarà tempo anche per il tris ancora del bomber castellano che firma la tripletta su assist di Di Ludovico e la partita di fatto è già in ghiaccio. La seconda frazione infatti sarà pura accademia per l’Albalonga che cala il poker dopo appena cinque minuti: lancio dalle retrovie, controllo a seguire perfetto di Gamboni che serve un pallone d’oro a Di Ludovico che non sbaglia il tap-in: 4-0. Da qui in poi sale in cattedra sempre lui, Tommaso Gamboni: al 20’ altro aggancio meraviglioso del numero 7 che dalla destra scaglia un tiro perfetto e palla in fondo al sacco per il 5-0. L’ex Lupa Castelli Romani ha ancora fame e quindici minuti dopo si ripeterà di nuovo inchiodando il risultato sul definitivo 6-0. Game, set e match.