Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Alberone, la tua nuova casa è il Cinecittà 2

Il club del presidente Centra, dopo aver raggiunto l'obiettivo Promozione, ufficializza il campo di gioco per il campionato 2015-2016



Il presidente CentraL’Alberone cambia casa. La società del presidente Emanuele Centra, neo promossa nel campionato di Promozione per la prima volta nella sua storia, si sposterà dal campo “Pioneri” nel quartiere San Basilio al centro sportivo “Bettini” di Cinecittà. "E’ stata una trattativa lunga, ma alla fine abbiamo trovato un accordo con la famiglia Monti e con tutto il loro staff che ringrazio per disponibilità – dice Centra -. Avremo la possibilità di svolgere la nostra attività sportiva in un centro davvero molto bello". Una scelta che indica la volontà dell’Alberone di aprire un discorso a lungo termine al “Bettini”. "Le nostre due società si conoscevano ed erano in buoni rapporti già dalla scorsa stagione – aggiunge Centra – Abbiamo valutato alcune opzioni, ma questa era decisamente la migliore". Anche perché il Cinecittà Bettini, guarda caso, non ha né una prima squadra né una Juniores che invece rappresenterà una delle novità dell’Alberone 2015-16. "Magari qualche ragazzo che quest’anno “uscirà” per motivi anagrafici dagli Allievi elite del Cinecittà – spiega Centra -, potrà essere utile per l’organico della nostra Juniores che sarà allenata da mio fratello Gianluca (che nella stagione appena conclusa ha allenato la Seconda categoria del San Basilio, ndr) e che avrà ambizioni di alta classifica". Il presidente è già al lavoro anche per allestire l’organico della Promozione. "Innanzitutto l’obiettivo è quello di strutturarci ancora dal punto di vista societario – spiega Centra -, ma anche dello staff tecnico con l’inserimento di nuove figure che agevoleranno il lavoro di mister Gianluca Cippitelli, assolutamente confermato alla guida della nostra prima squadra. In questo periodo assieme al direttore sportivo Ivano Petrini stiamo vagliando i profili di alcuni giovani calciatori, i cosiddetti “under” obbligatori nella nuova categoria. Successivamente valuteremo i “grandi” da scegliere: vogliamo fare una bella figura nel nostro primo campionato in Promozione – conclude il presidente -, tenendo ben saldi i piedi a terra"