Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

All'Albalonga non basta un ottimo Trinca: il Castelfidardo, trascinato da un super Fermani, vola in finale

Arriva un pareggio con i marchigiani, ma all'undici di Lauretti vengono negati due rigori piuttosto evidenti



La gioia dei tifosi del Castelfidardo

ALBALONGA


Leacche 6 Subisce un gol dopo tre minuti poi il Castelfidardo non si affaccia più dalle sue parti


Sandroni 6 Controlla con ordine la fascia destra dove si concede anche qualche bella discesa (25'st Micaloni 5.5 Entra per aumentare l'apporto offensivo ma raramente ci riesce)


Puleio 5 Sul gol sbaglia il fuorigioco e si perde Tassi. Troppo timido per dire la sua oggi


Amico 5.5 Più che per la prestazione in sé, paga per l'ingenuità che gli costa il rosso. In una gara così sono episodi che pesano


Panella 6.5 Fa buona guardia davanti alla difesa. La in mezzo c'è da faticare, si rimbocca le maniche e corre su ogni pallone


Verdini 6 Gara tutto sommato poco impegnativa visto un Castelfidardo che si preoccupa soprattutto di non prenderle


Boncompagni 6 Meno brillante del solito ma a guardare la vistosa fasciatura sul ginocchio si capisce anche il perchè (28'st Longo 5.5 Non incide come Lauretti sperava, finisce col perdersi nell'arrembaggio finale)


Trinca 7 Onora alla grande la fascia che porta al braccio con un missile terra aria che brucia Cantarini e fa esplodere lo stadio. Capitano coraggioso


Forcina 6.5 Sino all'ingresso di Bez, Lauretti gli lascia l'ingrato compito di far reparto da solo. Sgomita e lotta su ogni pallone con Cantarini che sta ancora ringraziando la traversa


Santoro 6 Crea scompiglio tra le linee e dopo un quarto d'ora Cantarini compie un autentico miracolo su una sua bomba dal limite (1'st Bez 7 Il suo è un ingresso pesante, non solo per i centimetri ma soprattutto per l'esperienza e il coraggio che da a tutta la squadra)


Di Ludovico 6 Primo tempo giocato a tutta velocità tanto che ogni pericolo creato dall'Albalonga arriva dalla sua fascia. Nella ripresa però entra vistosamente in riserva


ALLENATORE Lauretti 6 Vista la sconfitta dell'andata ci sarebbe da chiedersi se non fosse stato lecito partire con un atteggiamento decisamente più spregiudicato. Rimedia nel secondo tempo con l'inserimento di Bez


CASTELFIDARDO


Cantarini 6.5 Si supera sulla botta dal limite di Santoro, graziato dalla traversa sul destro di Forcina. Alla fine si deve inchinare al destro di Trinca


Belelli 6.5 Gara praticamente perfetta a cui abbina incursioni offensive a recuperi impeccabili. Solo l'infortunio lo ferma (7'st Bacchiocchi 6 Entra quando c'è da soffrire, non si tira indietro)


Pretini 6.5 Nonostante sia solo un 95 non mostra alcun timore reverenziale nei confronti di avversari decisamente più navigati. Sfrontato


Fermani 7.5 Non sbaglia un pallone e in fase di copertura si sdoppia abbassandosi spesso per raddoppiare su Forcina. Preziosissimo nel finale con la sua capacità di gestire il pallone. Semplicemente di un'altra categoria


Ortolani 6 Usa tutt'altro che il guanto di velluto nel prendersi cura di Forcina. Graziato dall'arbitro dopo venti minuti quando un suo intervento in area andrebbe sanzionato con il penalty


Marconi 6 Con un'Albalonga ad una sola punta vive una giornata tranquilla, le cose si complicano con l'ingresso di Bez. Gara ruvida ma efficace


Tassi 6.5 Segna un gol pesante dopo nemmeno tre minuti, non è poco anche se col passare dei minuti perde lo smalto migliore


Carboni 6 Prima centrocampista poi terzino con l'uscita di Belelli. Non si scompone e porta a casa la sufficienza piena.


Dell'Aquila 6 Suo l'assist per Tassi poi paga l'atteggiamento dei suoi che di fatto smetteranno di attaccare per difendere la qualificazione (28'st Ciccioli 5.5 Rimasto ben presto unico terminale offensivo dei suoi, finisce col perdersi tra le maglie della difesa di casa)


Simoncelli 5.5 Con Panella che gli morde le caviglie non riesce a cambiar passo in una zona nevralgica del campo


Sbarbati 5.5 Ci si aspetterebbe qualcosa in più da lui visto che ha un under come diretto avversario ma, di fatto, raramente riesce a sfondare (21'st Donzelli 5 Dal suo ingresso le uniche cose per cui lo si nota sono prima l'ammonizione e poi l'espulsione per proteste)


ALLENATORE Mobili 5.5 Va bene difendere il vantaggio in ottica qualificazione ma di fatto, dopo il gol dell'1-0, il suo Castelfidardo si rintanerà nella propria metà campo senza tentare nemmeno il contropiede



 

ARBITRO Maninetti di Lovere 4.5 Dispiace vedere come una gara tanto combattuta possa essere stata rovinata dalle sue decisioni. Ad Albano se lo ricorderanno per un bel po visto che, a Lauretti e i suoi, mancano all'appello ben due rigori.