Notizie
Categorie: Giovanili - Giovanissimi

All'Atletico 2000 basta De Bonis per avere ragione del Montefiascone

Un gol in apertura dell'esterno decide la sfida del Catena. I viterbesi provano a rimontare ma i padroni di casa non concedono praticamente nulla



12a Giornata - 07 dic 2014
1 - 0

MARCATORE De Bonis 7’pt (A) 

ATLETICO 2000 Chirio, Zalewski, Lanzi, Peruzzini, Velenosi (27’st Porta), Celli (10’st Pellegrino), De Bonis, Lauri, Pieri (15’st Puddu), Birzo (28’st Bentivoglio), Tolli (21’st Brudaglio) PANCHINA Migani, Bundo, Foglietti ALLENATORE Di Luigi 

MONTEFIASCONE Silvestri, Nunzi, Viglianesi, Calà Lesina (8’st Salmistrano), Moscetti (16’st Gottuso), Mugnanini (23’st Battisti), Vittori (30’st Fratini), Santos, Chiavarino (33’st Palazzi), Rinaldi (21’st Menichelli), Morlupi PANCHINA PIerangeli ALLENATORE Viviani 

ARBITRO Devana di Ciampino 

NOTE Ammoniti Rinaldi 

Atletico 200, ok di misura © photosportroma.itVittoria strettissima per i padroni di casa, che guidati da mister Di Luigi trovano tre punti preziosi ma con fatica: certamente più tattici e ordinati degli avversari (in fase di ricostruzione da qualche settimana), mancano però in concentrazione. Difatti la prima parte del primo tempo è senz’altro a tinte blu, l’1 a 0 arriva già al 7’ con De Bonis che dal limite dell’area, leggermente decentrato a sinistra, scocca un rasoterra dritto in rete sul primo palo, nulla da fare per Silvestri e i tanti difensori in mischia. Sulla scia del vantaggio proseguono bene i locali che con energia e pochi tocchi sembrano arrivare in area avversaria con una certa facilità. Al 11’ Birzo sfiora il capolavoro assoluto direttamente da calcio d’angolo costringendo Silvestri alla deviazione di pugno per sventare una palla destinata ad entrare appena sotto la traversa. Al quarto d’ora uno scatto d’orgoglio ospite porta Vittori al tiro da fuori sull’out destro, ma la traiettoria è centrale e blocca senza difficoltà Chirio. Due minuti dopo azione fotocopia dall’altro lato con Pieri che chiama in causa l’estremo difensore ospite. Da qui in poi i primi svarioni casalinghi: escono bene gli ospiti che puntano spesso al lancio lungo sulle punte centrali, manca un po’ di controllo ma ormai l’azione si trasporta tutta nella metà campo dell’Atletico che intanto scala di un paio di marce. Purtroppo l’offensiva ospite si ferma spesso al limite dell’area, troppa la timidezza sotto porta, troppo poche le conclusioni. Al 28’ guizzo Atletico: un cross da sinistra serve il colpo di testa di De Bonis, Silvestri salva in angolo ma il pericolo persiste, e sul corner Velenosi sfiora il duplice vantaggio su secondo palo ma la palla impatta sull’incrocio e si ricomincia.

Nella ripresa i ritmi restano gli stessi. Al 3’ Nunzi colpisce di testa su cross ma Chirio d’istinto respinge l’occasionissima ospite. Al 11’ altro rischio per i locali su uscita avventata di Chirio (che resta a terra per una botta) e ci vuole un difensore per respingere via un fendente quasi sulla linea di porta. Al quarto d’ora la tensione sale e qualche fallo di troppo rallenta le trame della gara, ci pensa Tolli a movimentare con una punizione dai 20 metri che però finisce fra le braccia sicure di Silvestri. Da qui in poi le occasioni si diradano fino a scomparire, e restano solo lanci lunghi su punte un po’ raffazzonate (il Montefiascone) e qualche interessante spunto nel fraseggio sulla trequarti (l’Atletico), il tutto senza quasi più traccia di conclusioni. Finisce 1 a 0 senza ulteriori pericoli degni di nota. Una vittoria tutto sommato giusta per i padroni di casa che pur non eccellendo mostrano superiorità tattica, ma è anche giusto rendere un tributo agli ospiti di mister Viviani che dopo un inizio campionato da dimenticare (0 reti nelle prime 8 gare) hanno cambiato modulo ma soprattutto atteggiamento, trovando finalmente la scoscesa strada della risalita.