Notizie
Categorie: Giovanili

Allievi contro la Tor Tre Teste, Giovanissimi con l'Albalonga

I 2000 di mister Verardi ospiteranno la settima forza del campionato, mentre per i 2002 ci sarà lo scontro diretto



Riccardo Terrinoni tecnico dei giovanissimi fascia b elitèGiornata di esordi per i tecnici dell’F.C. Aprilia. In prima squadra Riccardo Terrinoni, negli Allievi Regionali di Eccellenza fascia B Antonio Verardi. L’allenatore dei ragazzi nati nel 2000 ha già chiaro in mente l’aspetto primario del suo lavoro che vuole vedere sabato in campo contro il Tor Tre Teste: "Mi aspetto di vedere determinate cose dal punto di vista della prestazione. I ragazzi lo sanno e sanno anche che il risultato viene come conseguenza. Quello che ci preme migliorare sono le nostre attitudini in campo. La squadra ha le qualità per uscire dalla situazione negativa in cui si trova e per allontanarsi dall’ultimo posto che ora occupa. Prima di tutto concentriamoci su di noi, sfruttiamo le nostre qualità, agli avversari penseremo in un secondo momento". Una settimana di lavoro non è ovviamente sufficiente per valutare al meglio la squadra che si ha a disposizione, ma mister Verardi, che ha assistito dalla tribuna alla vittoriosa sfida con il Borgo Carso della scorsa settimana, si è fatto una prima idea: "I ragazzi hanno parecchia qualità, anche se c’è molto lavoro da fare. Aver vinto contro la prima in classifica, per giunta fin li imbattuta, non capita per caso. Dobbiamo riuscire a farli esprimere al meglio, perché sono sicuro che una volta riusciti in questo, potremo divertirci anche noi in questo campionato".
Scontro diretto per i Giovanissimi Regionali di Eccellenza fascia B, che sabato ospiteranno l’Albalonga, squadra con 3 punti in classifica, gli stessi dell’Aprilia. Riccardo Terrinoni, che oltre ad essere il secondo di Mauro Fattori in prima squadra, è collaboratore tecnico di Stefano Cappiello nella squadra dei 2002, inquadra la gara che aspetta le giovani rondinelle: «Quando si disputano campionati importanti come quelli giovanili di Eccellenza, per la squadra, ma anche per la società, mantenere questa categoria è motivo di orgoglio, quindi un occhio al risultato si dà. Ma l’obiettivo primario del settore giovanile dell’Aprilia è quello di formare i giovani calciatori in prospettiva di averli in prima squadra o, perché no, renderli pronti per categorie professionistiche. Il mantenimento della categoria Élite non passa certo dalla gara con l’Albalonga, anche perché finora abbiamo incontrato quasi tutte le squadre di vertice a parte due, quindi di scontri diretti che potranno risultare davvero decisivi ce ne saranno altri».Il programma di crescita dei ragazzi del vivaio bianco-celeste è stato stilato ad inizio stagione dai tecnici e dai rispettivi collaboratori. Per quanto riguarda i 2002, Terrinoni può già stilare un primo bilancio: «I ragazzi hanno tanta voglia di stare in campo e di allenarsi. Grazie al lavoro di mister Stefano Cappiello si nota una vistosa crescita a livello tecnico, tattico e fisico. In ogni partita dimostrano di saper stare in campo in maniera migliore rispetto al sabato precedente: questo ci rende molto fiduciosi per il prosieguo del campionato, perché i risultati finora non sono arrivati, ma le prestazioni sono state sempre molto convincenti. Anche in gare con risultati eclatanti, per esempio in casa della Lazio, i ragazzi hanno dimostrato di saper stare in campo. Il lavoro svolto fin qui è decisamente positivo».