Notizie

Allievi Fascia B Elite: applausi alla Tor Tre Teste, rifilata una cinquina alla Lazio

Match senza storia allo Ielasi: Trincia, Ferrini, Spizzichino (doppietta) e Scarpecci stendono i biancocelesti di De Cosmi



MARCATORI Trincia 16'pt (T), Ferrini rig. 41'pt (T), Spizzichino 1'st, 36'st (T), Scarpecci 31'st (T), Celani (L) 33' st

NUOVA TOR TRE TESTE Del Moro 6 (27' st Baldassarre 6), Fisichella 7, La Moratta 6.5 (17' st Casoli 6), Palmieri 6 (24' st Turchetti 6), Patriarca 6.5, Imperiali 6.5 (9' st Scarpecci 7), Chergia 6, Tataranno 6, Trincia 7, Ferrini 6.5 (12' st Bisceglie 6), Bastioni 6.5 (1' st Spizzichino 7) PANCHINA Di Vincenzo ALLENATORE Di Nunno

LAZIO Serafini 5.5, Del Prete 5, Monti 5, Bianchi 5 (12' st Celani 6), Silvestri 5.5, (12' st Ludovisi 5.5), Briotti 5, Candino 5 (31' pt Raho 5), Cancelli 5.5, Tiozzo 5 (28' st Mihajlovic 5), Piccirilli 5.5, Renzi 5 PANCHINA Macci, Ieritano, Merluzzi ALLENATORE De Cosmi

ARBITRO Senchuk di Tivoli, 6

NOTE Ammonito Scarpecci Angoli 5 – 1 Rec. 1' pt – 4' st  


Di Nunno, tecnico della Tor Tre TesteLa Tor Tre Teste per rilanciarsi dopo la sconfitta con il Certosa, la Lazio per confermarsi in seguito alla netta vittoria, in casa, contro il Montefiascone. E' questo lo scenario che si delinea in quel dello Ielasi, dove si affrontano due delle compagini in lizza per le prime posizioni finali. 


Primo tempo. Sono subito i padroni di casa ad orchestrare le manovre, tenendo saldamente in mano il pallino del gioco sin dalle prime battute. I ragazzi di Di Nunno non riescono ad impensierire la retroguardia ospite almeno fino al sedicesimo minuto, quando il risultato viene sbloccato dall'iniziativa, caparbia e fortunata, di Simone Trincia. L'attaccante rossoblu approfitta di una piuttosto clamorosa incomprensione tra Bianchi e Serafini, depositando in rete il pallone vacante all'interno dell'area di rigore. Uno a zero e partita che si mette in discesa per la Tor Tre Teste, con la Lazio di De Cosmi incapace di reagire in modo consistente. Infatti, salvo per alcune iniziative di Candino e Silvestri, i biancoazzurri non riescono ad impensierire ulteriormente la retroguardia rossoblu. Durante il primo ed unico minuto di recupero del primo tempo i padroni di casa raddoppiano. Bastioni viene atterrato in area e per il direttore di gara non ci sono dubbi, calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Ferrini che apre il piattone mancino e trafigge Serafini, il quale riesce soltanto ad intuire.


Secondo tempo. La ripresa conferma che la Lazio ha accusato il colpo con il due a zero nel finale di primo tempo e dopo appena un minuto subisce la terza rete dell'incontro: scambio corto tra Imperiali e Ferrini sugli sviluppi di un calcio d'angolo, il cross di quest'ultimo viene ricevuto da Patriarca che fa da sponda per il sinistro di Spizzichino in piena area di rigore. Gol velocissimo per l'attaccante rossoblu, entrato proprio ad inizio secondo tempo al posto di Bastioni. La Lazio è in balia dell'avversario, incapace di organizzare una reazione offensiva tale da poter mettere in difficoltà la rocciosa difesa rossoblu. Poco dopo la sua entrata in campo anche Scarpecci rischia di finire sul tabellino dei marcatori, il biondo centrocampista però calcia colpendo in pieno Serafini in uscita bassa. La Tor Tre Teste non si dimostra affatto sazia e chiude tutte le pratiche con le reti di Scarpecci e la doppietta di Spizzichino. A nulla serve il gol della bandiera laziale, segnato da Celani, che ha segnato il temporaneo quattro a uno. 

La Tor Tre Teste ricomincia a vincere, conquistando i tre punti che le consentono di superare proprio la Lazio e di mandare un serio messaggio d'allarme a tutte le altre squadre del girone.