Notizie
Categorie: Nazionali - under 17

Allievi Lega Pro, il commento della terza giornata: Lupa da favola, delude la Lazio

Fantastico avvio di campionato per i ragazzi di Monaco che battono anche il Teramo. Roma e Latina vincono con il minimo scarto. Biancocelesti bloccati a Pescara



Festa Lupa Roma ©Gazzetta RegionaleCarlo Monaco l'aveva detto: "Ho a disposizione una rosa di grande valore". Chissà però se l'allenatore della Lupa Roma si sarebbe mai aspettato un avvio del genere. Tre partite giocate, tre vittorie, sette gol fatti e nessuno subito. Al “Francesca Gianni” è caduto anche il Teramo così come il Foggia due settimane fa, senza dimenticare nel mezzo del cammino appena intrapreso, la favolosa parentesi in trasferta al “Gentili”contro una Lazio annichilita. Così come contro i biancocelesti, è andato asegno bomber Semprini, uno dei giocatori più in forma dell’intero campionato che con il suo gol ha permesso alla squadra laziale di ottenere altri trepunti, i più sudati, dopo un finale di match che ha visto il Teramo cercare in ogni modo la via del pareggio. Da aggiungere quindi nel puzzle della Lupa Roma, anche quel tassello equivalente alla capacità di saper soffrire. Domenica prossima si scende a Benevento, ovviamente per suonare la “quarta”: d’altronde, perché fermarsi proprio adesso?
Meadows, Roma © Gazzetta RegionaleParliamo della Roma di Rubinacci: seconda vittoria consecutiva grazie al gol di Muzzi contro lo scomodo Ascoli che regala tre punti e una bella carica psicologica. La sensazione è che però il giallorosso griffato 1999 è ancora un po’ troppo sbiadito e non brilla neanche sotto il sole pungente di Trigoria. Poca continuità nella manovra alternata da strappi improvvisi che però, grazie alla grande tecnica della squadra capitolina, sono risultati poi decisivi e sono bastati per tornare a casa, borsone in spalla, con il sorriso sulle labbra e con tre punti più in classifica. Dopo queste tre prime tappe di viaggio affrontate in terza, senza spingere sull’acceleratore, la Roma farebbe bene ad abbassare il pedale ed inserire la quarta; non c'è tempo da perdere visto che il Girone E si sta dimostrando più equilibrato e più incerto del previsto.
 Dal sorriso giallorosso a quello nerazzurro: buona la terza per il Latina. Dopo la sconfitta all’esordio contro l’Ischia e il pareggio contro L’Aquila, arriva finalmente la prima gioia per i pontini che sconfiggono il Melfi meritatamente con uno spettacolare 3-2 e si preparano alla difficile trasferta in programma domenica pomeriggio contro l’Ascoli.
Unica nota stonata della giornata, lo 0-0 della Lazio a Pescara. Deludente, sciupone e sfortunato il team di Avincola che, dopo la pesante caduta in casa contro la Lupa Roma, non riesce ad esultare neanche nella trasferta marchigiana. Tanti interrogativi, poche certezze. I fuori quota De Francesco, Natali e Gambale tra infortuni, poco minutaggio e prestazioni opache non riescono ad incidere e molte manovre di gioco appaiono prevedibili nonostante un coefficiente tecnico invidiabile lì in mezzo al campo. E adesso contro l’Aversa, tra mille interrogativi, si materializza un solo imperativo: la vittoria. E non sarà facile visto l’ottimo avvio dei campani, appaiati al secondo posto accanto alla Roma e solo a due punti dalla vetta. Niente di più stimolante per la Lazio: l’occasione giusta, il momento perfetto per rialzare la testa e per tornare, anche lei, a sorridere.