Notizie
Categorie: Nazionali - under 17

Allievi Lega Pro: tutto facile per la Lazio di Avincola contro il Melfi

I biancocelesti archiviano la pratica gialloblù grazie alle reti messe a segno da Kokali (doppietta) e Miceli



8a Giornata - 02 nov 2014
3 - 0

MARCATORI Kokali 16’pt e 40’st, Miceli 4’st

LAZIO Rausa 6, Spiezio 6.5, De Angelis 6.5, Kokali 7, Costalunga 6.5, Certini 6.5, Rubiano 6.5 (12’st Castellani 6), Miceli 7 (36’st Colarieti sv), Mancini 6.5 (25’st Guidotti 6), Romani 6 (19’st Svidercoschi 6.5), Spurio 6.5 PANCHINA Zaccheria, Sarrocco, De Francesco, Gambale ALLENATORE Avincola

MELFI Bello S. 5.5, Pugliese 5.5 (21’st Di Paola 5.5), Salierno 5.5 (32’st Sfera sv), Guerra 5, Belluoccio 5.5, Somma 6 (36’st Cesarano sv), Salcino 6, Casiello 6.5, Salvatore 5.5 (10’st De Rosa 5.5), Romaniello 5.5 (23’st Romano 6), Rotunno 5.5 (34’st Calicetto sv) PANCHINA Falcone, Bello L. ALLENATORE Natiello

ARBITRO Maranesi di Roma 2, 6.5

ASSISTENTI Fanara e Leonardi di Roma 2

NOTE Ammoniti Romaniello, Calicetto, Kokali Angoli 3-3 Rec. 0’pt e 0’st


Lazio e Melfi in campoTutto molto facile per la Lazio di Avincola che in casa supera in scioltezza il fanalino di coda Melfi. Una vittoria mai messa in discussione dagli ospiti, i biancocelesti infatti hanno dominato la partita senza mai correre rischi, trovando i gol della sicurezza nella seconda frazione dopo essere passati in vantaggio nel primo tempo. Alla squadra di Natiello il merito di averci provato fin dall’inizio della partita, di aver cercato di fare gioco e di non essersi mai arresa.

Pronti via, la prima occasione della partita è proprio per il Melfi, cross dalla destra di Casiello, in area Belluoccio svetta di testa e manda la sfera fuori di un soffio. Un acuto solitario quello degli ospiti, che nei minuti seguenti vengono chiusi nella propria metà campo dalla Lazio. Al 12’pt buona azione dei biancocelesti: cross dalla sinistra di Mancini, Spurio schiaccia di testa ma senza grande convinzione, Bello blocca senza problemi. I padroni di casa premono sull’acceleratore alzando il baricentro della squadra, il Melfi arretra pericolosamente. Al 15’pt bel cross di Rubiano per Spurio che, con tutto lo specchio della porta a disposizione, calcia incredibilmente alto. Il gol è nell’aria e un minuto dopo la Lazio va a dama: primo corner della partita per i locali, Miceli mette il pallone in area sul quale si avventa Kokali che al volo insacca alle spalle di Bello. Dopo il gol la Lazio abbassa il ritmo e il primo tempo scivola via senza grandi emozioni, solo al 35’pt i biancocelesti sfiorano il raddoppio con una bella combinazione Spurio-Rubiano-Spurio, con quest’ultimo che spara alto da ottima posizione.

Nella ripresa la musica non cambia, anzi dopo soli 4’ la formazione di Avincola mette in ghiaccio il risultato con una meravigliosa punizione di Miceli, il centrocampista disegna una traiettoria imprendibile infilando l’estremo difensore ospite sotto al sette più vicino. La girandola dei cambi e il risultato acquisito fanno tiare il fiato ai ragazzi in campo, bisogna aspettare venti minuti per una nuova occasione da gol: lancio dalle retrovie per Spurio, l’attaccante brucia nello scatto Guerra e da posizione molto defilata calcia potente di destro, il portiere respinge. Nel finale arriva anche il terzo gol della Lazio, con Kokali che sugli sviluppi di un calcio di punizione riesce ad anticipare il portiere ospite e a siglare la sua personale doppietta.