Notizie
Categorie: Nazionali - under 17

Allievi Serie A e B: Avella beffa il Frosinone in zona Cesarini

L'Avellino espugna Supino 3-2 grazie a un calcio di punizione nei minuti di recupero



MARCATORI Castaldo 14’pt (A), Palmieri 10’st (F), Genovese 13’st (A), Arduini 17’st (F), Avella 43’st (A)

FROSINONE Palombo 5.5, Scala 6 (30’st Sangermano sv), Viti 6, Pontecorvi 5.5, Pommella 5.5, Potenziani 6, Tribelli 6 ( 12’st Terziani 6) , Cristofari 5.5 (34’st Formisano sv), Palmieri 6.5, Antonini 6 (1’st Arduini 6.5), D’Aguanno 6 PANCHINA Faticanti, Bussone, Maini ALLENATORE Marsella

AVELLINO De Gennaro 5.5, Zanfardino 6, Accarino 6.5 (20’st Avolio sv), Avella 6.5, Rossi 5.5, La Mura 6 (32’st Gaeta sv), Spina 6, Castaldo 6.5 (38’st Verde sv), Petruccio 6 (12’st Maisto 6), Genovese 6 (20’st Carrafiello sv), Cozzolino 6 PANCHINA Del Gais, Sepe, Matacena, Sivero ALLENATORE De Palma

ARBITRO Maranesi di Ciampino, voto 6

ASSISTENTI Passone e Fratello di Latina

NOTE Ammoniti Palmieri, Arduini, Castaldo e Zanfardino Angoli 2-2. Rec. 0’pt-4’st


Trasferta vittoriosa dell’Avellino che di misura, alla “Selvotta”, sconfigge il Frosinone. Padroni di casa pericolosi all’8’: Scala scende sulla fascia destra e mette in mezzo per Palmieri, ma De Gennaro anticipa l’attaccante canarino. Al 14’ ospiti in vantaggio: tiro di Castaldo dal limite che, complice una deviazione della difesa, mette fuori tempo Palombo e gonfia la rete. Il Frosinone prova a reagire e al 19’ ci prova con D’Aguanno su punizione, ma la sfera termina sul fondo. Al 22’ Palmieri fa tutto da solo ed entra in area di rigore, ma la retroguardia ospite è attenta e chiude; subito dopo, capovolgimento di fronte con Palombo che è costretto a uscire con i piedi e a spazzare via un preciso lancio per Petruccio. Al 32’ ci provano i canarini con una punizione di Pontecorvi parata senza problemi dall’estremo difensore campano. Nella ripresa la partita si fa più emozionante e al 4’ il Frosinone si rende pericoloso: Tribelli apre a destra per Palmieri che batte a botta sicura, ma manda la sfera sul fondo. Al 10’ i canarini pareggiano: passaggio per Palmieri che a limite dell’area stoppa la sfera spalle alla porta, si gira e trafigge l’incolpevole De Gennaro. Passano soltanto tre minuti e l’Avellino si riporta nuovamente in vantaggio: Accarino riconquista il pallone e, superato il centrocampo, lancia Genovese bravo a trafiggere Palombo in uscita. Il Frosinone non si dà per vinto e al 17’ perviene al pareggio: cross dalla destra, De Gennaro non blocca la sfera respingendo con i pugni, nei paraggi, però, c’è Arduini che con un delizioso pallonetto deposita il pallone in rete. Sul 2 a 2 tutto è possibile; al 27’ e al 29’ ci prova il Frosinone rispettivamente con Pommella e Palmieri, al 30’ l’Avellino con una conclusione di Carrafiello che si stampa sulla traversa e, sulla ribattuta, con una conclusione potente di Castaldo. Le squadre si allungano e nei minuti di recupero l’Avellino ottiene il goal della vittoria con una punizione dalla tre quarti di Avella. Dopo quattro minuti di recupero, l’arbitro fischia la fine della gara tra la delusione del pubblico di casa e l’amarezza della panchina canarina, speranzosa fino alla fine di conquistare un punto casalingo dopo la sconfitta di Napoli. Ottimo risultato, invece, per l’Avellino che ottiene tre punti bissando il successo di domenica scorsa in casa con il Palermo.