Notizie
Categorie: Nazionali - under 17

Allievi Serie A e B, con questo D'Aguanno è tutto facile per il Frosinone

Dopo la sconfitta della scorsa settimana contro il Palermo i canarini di Marsella tornano al successo



MARCATORI D’Aguanno 16’pt e 25’ pt

FROSINONE Palombo 6.5, Scala 6.5 (42’st Esposito sv), Potenziani 7 (20’st Viti 6.5), Pontecorvi 7, Pommella 7, Tibaldo 6.5, Tribelli 7 (20’st Terziani 6.5), Arduini 6.5, Formisano 7 (40’st Bussone sv), Antonini 6.5 (10’st Cristofari 6.5), D’Aguanno 7.5 PANCHINA Faticanti, Maini ALLENATORE Marsella 

VIRTUS LANCIANO Antonino 6, Spinelli 5.5, Scutti 5.5 (34’st Napolitano sv), Tafili 6 (42’st Giovannelli sv), Luciani 5.5 (4’st Paolini 6), D’Intino 5.5 , Selvallegra 6 (37’st Di Meo sv), Di Florio 6 (42’st Menna sv), Troilo 6 (31’st De Curtis sv), Tassi 6.5, Colantonio 5.5 (1’st Telloni 6) PANCHINA Stivaletta Braccia ALLENATORE Di Camillo 

ARBITRO Moriconi di Roma 2 , 6.5

ASSISTENTI Fusco di Aprilia e Picini di Roma 2

NOTE Ammoniti Scala e Pontecorvi Angoli 2-5 Rec. 2’pt-6’st   


foto©frosinonecalcio.comVittoria all’inglese per il Frosinone che, alla “Selvotta”, sconfigge la Virtus Lanciano. La squadra di Marsella chiude la gara nel primo tempo, grazie alla doppietta di D’Aguanno. Nella ripresa amministra il vantaggio, a fronte di un Lanciano che si dimostra squadra ostica e mai doma e capace nella ripresa di dar filo da torcere alla difesa canarina. La cronaca. Pronti e via. Dopo una fase di studio iniziale il Lanciano si rende pericoloso al 12’ con una conclusione di Troilo che termina sul fondo. Risponde il Frosinone tre minuti più tardi: cross di Tribelli dalla destra e testa di D’Aguanno fuori di poco. Al 16’ vantaggio canarino: progressione di Potenziani sulla sinistra che mette in mezzo per D’Aguanno che manda il pallone in rete. Al 25’ il Frosinone raddoppia: cross dalla destra e mezza rovesciata di D’Aguanno che, complice una leggerissima deviazione della difesa, beffa l’incolpevole Antonino. I padroni di casa amministrano il vantaggio  e si rendono pericolosi al 37’, quando D’Aguanno devia in porta una rimessa laterale di Scala. Il Lanciano si vede solo nel finale di tempo con un’insidiosa punizione di Tassi, respinta in corner dalla difesa canarina. Nella ripresa il Lanciano rientra dagli spogliatoi con una altro piglio e, dopo appena un minuto di gioco, si rende pericoloso con Tassi che, servito da Tafili, manda la sfera sul fondo. Gli undici di Di Camillo alzano il baricentro e si affacciano verso la porta avversaria al 5’ con un tiro di De Florio che termina alto. Al 15’ abruzzesi nuovamente pericolosi: tiro cross di Tassi dalla sinistra sporcato dalla difesa canarina e respinto con i pugni da Palombo. Al 19’ punizione di Tassi dalla tre quarti parata dall’estremo difensore ciociaro. Al 26’ ci prova il Frosinone con una punizione dai 50 metri battuta da Pontecorvi che termina alla sinistra della porta difesa da Antonino. Al 30’ ospiti pericolosi su punizione dal limite dell’area con Tassi, sfera che termina sul fondo. Nei minuti finali il Lanciano tenta di scardinare la difesa canarina, ma la retroguardia di Marsella si difende bene e riesce a contenere le azioni offensive degli ospiti. Tre punti importantissimi per il morale del Frosinone che si porta a quattro punti e riscatta la bruciante sconfitta casalinga contro il Palermo. Qualcosa da rivedere, invece, per la Virtus Lanciano che resta a quattro punti nell’attesa delle sfide con Roma e Lazio.