Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

Almas, festa salvezza rimandata: 2-2 con il Gaeta

L'undici di Rossi impatta al Fuso di Ciampino contro i biancorossi: reti di Bendia ed Erbacci per i padroni di casa, doppietta di Mazza per gli ospiti



28a Giornata
2 - 2

MARCATORI Mazza 22’pt e 33’st (G), Bendia 15’st (A), Erbacci 19’st (A)
ALMAS Brunetti 4.5, Gaffi 6, Gjeka, 6 Manni 5.5, Sbarzaglia 5.5 (36’st Succi 6), Gizzi 5.5 (1’st Giumbini 6), Incoronato 6.5, Biasini 6, Speranzini 5.5 (1’st Scicchitano 6.5), Erbacci 7, Bendia 7 (43’st Ferretti sv) PANCHINA Ballanti, Papa ALLENATORE Rossi
GAETA Venditti 6, Galeno 5.5 (Calcagni, Iorio 6, Marotta 6, Popolla 6, Conte 5.5, Pellino 6 (30’pt Noce 6), Amitrano 6, Carpisassi 6.5, Mazza 7.5, Cera 6.5 ALLENATORE Melchionna
ARBITRO Frioni di Civitavecchia
NOTE Ammoniti Iorio, Giumbini, Incoronato, Mazza Angoli 7-4 Rec. 3’pt - 3's

Servivano i tre punti ma è arrivato solo un pari per l’Almas Roma di mister Rossi, che nello scontro interno con il Gaeta non è andata oltre il 2-2 . Un pareggio giusto per quello visto in campo anche se i locali avrebbero potuto sicuramente gestire meglio il vantaggio ottenuto nella seconda frazione. Il Gaeta, dal canto suo, ha disputato una gara ordinata ed è stato trascinato da un super Mazza (doppietta) che per poco, nel finale, non ha sfiorato il colpaccio.
Uno scatto del match
Dopo il fischio iniziale del sig. Frioni di Civitavecchia comincia la partita e i padroni di casa partono subito a spron battuto: Incoronato sulla sinistra sembra essere una spina nel fianco della difesa biancorossa. Le discese del numero sette fanno passare un brutto quarto d’ora al Gaeta, ma l’Almas non ne approfitta e il parziale non cambia. Al 19’ per i biancoverdi ci prova Erbacci direttamente su calcio di punizione all’altezza del vertice sinistro dell’area, palla che sfiora l’incrocio. I primi segnali sono positivi per i locali, ma alla prima conclusione in porta il Gaeta si porta in vantaggio. Mazza da fuori fa partire un destro che s’insacca in rete con la complicità di Brunetti, che nell’occasione avrebbe potuto sicuramente far meglio visto che il tiro non sembrava irresistibile. Incassato il gol, l’undici di mister Rossi prova a reagire ma l’unica conclusione interessante arriverà al 26’, con un tiro a giro di Biasini che non impensierisce più di tanto Venditti. L’Almas macina gioco ma le occasioni migliori sono per la compagine di mister Melchionna che al 28’ potrebbe raddoppiare: contropiede veloce condotto da Mazza, sulla destra come un treno arriva Iorio che riceve e conclude con un bellissimo destro a incrociare, sfera di un soffio alla destra di Brunetti.
Con la cronaca passiamo subito alla seconda frazione, che si apre una palla gol colossale per l’Almas: Incoronato sulla destra salta secco Conte, si presenta a tu per tu con il portiere ma incredibilmente spara addosso a Venditti per la disperazione della panchina. Le parole del tecnico di casa negli spogliatoi devono aver funzionato, i biancoverdi entrano in campo molto più convinti e sfiorano ancora il pari al 10’ con una bellissima punizione di Scicchitano che dà soltanto l’illusione del gol: la palla infatti sfiora il palo e termina sul fondo. La rete dei padroni di casa è nell’aria e al 15’ ci pensa Bendia a siglare il gol dell’1-1 con un bellissimo destro a giro sul quale l’estremo difensore ospite non può nulla. Adesso l’Almas gioca sulle ali dell’entusiasmo, mette in campo tutto il carattere possibile e la rimonta verrà completata al 19’: Erbacci sfonda centralmente, uno-due con Incoronato, e tiro vincente per il 2-1. Vantaggio meritato per i locali, ma il Gaeta non ci sta. Al 27’ occasione ghiotta per i ragazzi di Melchionna, Amitrano dalla sinistra mette al centro un pallone d’oro per Carpisassi che gira alto da pochi passi. Questo sarà soltanto il preludio del gol, che arriverà poco dopo la mezz’ora con un bel pallonetto di Mazza che supera un Brunetti ancora incerto e sigla il 2-2. Adesso l’Almas sembra aver finito la benzina e per poco il Gaeta non sfiora il colpaccio sempre con il solito Mazza che prova una nuova scucchiaiata che questa volta finisce sulla traversa e poi sulla linea. Al Fuso il parziale non cambierà più fino al triplice fischio: 2-2.