Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

Alonzi salva il Cynthia in pieno recupero. Palestrina beffato

La compagine castellana raggiunge l'undici di Cangiano al 92'



PALESTRINA - CYNTHIA 1-1 

MARCATORI 37'pt Bendia, 47'st Alonzi

PALESTRINA Di Stefano; Massimi, Paz, Paolacci, Rossi, Tajani (16'st Della Penna), Bosi (31'st Neccia), Tuninetti, Cerro, Bendia, Delgado (29'st Musso) PANCHINA Arnoldo, Di Domenico, Di Cori, Franco, Kalambay, Gattamelata. ALLENATORE Cangiano.

CYNTHIA Serpietri, Cacciotti (32'st Panella), Bagaglini, Leccese, Tabascio, (1'st Tabarini), Vignolo, Errico, Bellini, Di Bartolomeo, Martena (13'st Alonzi), Peressini PANCHINA Scarsella, Le Rose, Bispuri, Marchetti ALLENATORE Rughetti

ARBITRO Miele di Torino

NOTE Rigore fallito da Bendia (P) al 37'st. Ammoniti: Delgado, Bagaglini, Leccese, Di Bartolomeo, Vignolo. Angoli: 6-7. Rec. 1'pt - 4'st

Il tecnico del Cynthia, Simone RughettiSeconda trasferta stagionale per il Cynthia di mister Rughetti che, per la terza giornata di campionato, si reca all'"Antonio Sbardella" di Palestrina per ripartire subito dopo la sconfitta interna contro la Lupa Castelli Romani. I castellani, senza Carta squalificato e Bianchi e Rosella indisponibili, si dispongono in campo ancora col tridente ma stavolta il riferimento centrale tra Di Bartolomeo e Peressini e' Martena. Cangiano si affida invece all'estro di Bosi e Bendia che supportano Delgado in veste di punta centrale. Nella prima frazione gli ospiti provano a fare la gara ma, a provarci con piu' pericolosita', sono i padroni di casa. Al 10' Bendia, di prima intenzione, trova lo specchio difeso da Serpietri ma l'estremo difensore avversario e' attento e respinge bene. I biancazzurri ci provano con un tiro a giro di Peressini pero', al 21', e' Delgado a sprecare una buona opportunita' dall'interno dell'area di rigore. Ad otto minuti dalla fine della prima frazione di gioco passano i locali: Serpietri smanaccia sulla traversa interna l'insidiosa punizione dal lato corto di Delgado e Bendia ne approfitta per portare avanti i suoi siglando anche il primo gol del Palestrina in questa stagione. A fine primo tempo, in contropiede, il numero undici di Cangiano ha anche l'opportunita' del raddoppio sul pallone servitogli da Bosi (tra i piu' positivi nei primi quarantacinque minuti) ma l'estremo difensore genzanese si oppone nuovamente. Nella ripresa Rughetti mischia subito le carte inserendo dall'inizio Tabarini per Tabascio e i suoi sfiorano il pari su calcio d'angolo con Leccese che tuttavia, sull'errore in uscita di Di Stefano, manca l'appuntamento col gol. Al quarto d'ora entra anche Alonzi al posto di Martena, sostituzione che si rivelera' decisiva per le sorti della sfida. Al 13' ed al 28' Tabarini crea due apprensioni alla retroguardia avversaria servendo prima Peressini in ottima posizione e mettendo poi un tiro-cross che attraversa tutta l'area di rigore. Al 32' il Cynthia prova il tutto per tutto: fuori un altro difensore (Cacciotti) e dentro Francesco Panella, all'esordio in maglia castellana. Poco dopo pero' Bagaglini commette il fallo che consente al Palestrina di calciare il rigore del possibile 2-0 ma Serpietri tiene a galla i suoi parando la battuta di Bendia, protagonista stavolta in negativo. La compagine del presidente Bertucci allora ci crede e ristabilisce la parita' in pieno recupero grazie al sigillo del classe '96 Alonzi che risolve un batti e ribatti in area di rigore regalando ai castellani un pareggio meritato che sembrava ormai svanito. La seconda rete in tre partite dell'ex Berretti della Ternana porta dunque il Cynthia a quattro punti in classifica dando un'ulteriore dimostrazione del carattere di questa squadra che, in attesa di esprimersi al massimo delle proprie possibilita' sotto il profilo tecnico-tattico, interpreta ogni partita con la massima aggressivita' possibile.