Notizie

Ama, confermata gestione per altri 15 anni

L'Assemblea capitolina affida alla municipalizzata la gestione dei rifiuti urbani e dei servizi cimiteriali.



"Questa amministrazione crede in Ama, un'azienda in passato troppo spesso al centro degli appetiti predatori da parte della politica, abbiamo intrapreso un percorso di riassetto e snellimento della governance aziendale ed ora chiediamo alla nostra società in house un salto di qualità, anche cercando un partner industriale per affrontare nuove sfide." Queste le parole del sindaco Ignazio Marino all'approvazione, da parte dell'Assemblea Capitolina, della delibera che affida ad Ama, per altri 15 anni, la gestione dei rifiuti urbani e di igiene urbana della Capitale. Un contratto che, come si apprende da una nota di Roma Capitale, conferirebbe alla municipalizzata un valore di 12 miliardi di euro per la gestione e lo smaltimento dei rifiuti urbani, con l'apporto di un'attività di monitoraggio, anche da parte dei cittadini, sulla qualità del servizio. Questa attività di monitoraggio si avvarrà di soggetti indipendenti, tra cui anche gli stessi cittadini. Foto ©RomacapitalenewsAma sarà impegnata "ad esternalizzare, in via sperimentale, per la durata di due anni, il servizio di spazzamento, limitatamente ad alcune aree del territorio della città di Roma, garantendo, comunque, la salvaguardia dei livelli occupazionali." L'approvazione di questa delibera, contestualmente a quella sull'affidamento ad Ama dei servizi cimiteriali per nove anni, rafforzerebbe, secondo Valeria Baglio, presidente dell'Assemblea Capitolina, "la fiducia nell'azienda che ora ha tutte le carte per rendere al meglio il proprio servizio alla città." Soddisfazione, da parte della Baglio, per aver rispettato i tempi di approvazione, così da consentire all'Amministrazione di poter proseguire, senza interruzione, l'erogazione dei servizi alla città.