Notizie

Anagnina, due stranieri trovati in possesso di 35mila euro di dubbia provenienza

Operazione di controllo straordinario dei Carabinieri che hanno proceduto a 3 arresti e 2 denunce presso il terminal della Metropolitana



Un carabiniere mostra il denaro sequestratoI Carabinieri della Compagnia Roma Casilina hanno portato a termine un servizio straordinario di controllo finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati in genere, nell’area del terminal Anagnina.In poche ore, i Carabinieri hanno arrestato tre persone e ne hanno denunciato altre due.In particolare sono a finiti in manette: due cittadini somali rispettivamente di 21 e 41 anni, entrambi senza fissa dimora ed irregolari sul territorio italiano, sorpresi in possesso di documenti d’identità palesemente contraffatti ed un cittadino peruviano di 26 anni, già noto alle forze dell’ordine, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per reiterate violazioni alla misura degli arresti domiciliari a cui era ristretto.Le denunce invece sono scattate nei confronti i due cittadini albanesi di 23 e 34 anni, trovati in possesso di oltre 35 mila euro in denaro contate, di cui non hanno saputo dare una valida giustificazione sulla provenienza.  Tutti gli arrestati sono stati trattenuti in caserma in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo.