Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

Ancora un colpo per la Lazio targata Chilelli: ecco lo spagnolo Toni Rossello

L'ala arricchirà l'U21 laziale, confermando la volontà societaria di aumentare la qualità già presente nel team



Toni Rossello fotoLNFS.esToni Rossello è nato il 22 Maggio 1993 a Manacor, cittadina isolana nella comunità autonoma delle Baleari (Isola di Maiorca) che ha dato i natali a sportivi illustri come Nadal zio (Miguel Angel, grande difensore del Barcellona calcio anni 90, cui è anche intitolato lo stadio della città) e nipote (Rafael, tennista tra i migliori di sempre che ha bisogno di poche presentazioni), ha esordito nel 2009 nel Fisiomedia Manacor B, passando poi in prima squadra l’anno successivo e giocando per il club che lo ha cresciuto fino al 2013, anno in cui è volato in Svizzera per una stagione al Lugano, in cui ha potuto fare esperienza ed acquisire le basi della lingua italiana.

Dichiarazioni “Trasferirsi da Manacor a Roma? Il cambiamento è enorme” ammette Rossello, interrogato sulle sue aspettative per un trasferimento che, a questa età, è una grande esperienza di vita oltre che sportiva. “Manacor è la città della mia vita, ma nessuno può pensare che ci sia qualcosa di più bello che vivere a Roma. Il clima è simile, ma come stile di vita è un bel salto. Ho abitato in città come Ibiza o Lugano, che sono altra cosa, ora spero di trovarmi bene nella capitale più bella d'Europa”.Poi, sull’Italia e sulla Lazio: “In Spagna il campionato italiano si conosce ma non troppo. Da Lugano ho potuto seguirlo più da vicino ed ho visto un torneo molto competitivo, come testimonia il fatto che l’Italia è Campione d’Europa in carica. La Lazio, nel calcio, è riconosciuta universalmente come uno dei più grandi club in Italia ed in tutta Europa e da quello che ho imparato, anche nel futbol sala è un club storico. Proprio questo mi fa apprezzare ancora di più la fiducia verso di me e spero di poter aiutare il club a crescere ancora di più, continuando a crescere anch’io insieme a lui”.