Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

Angeletti fa il punto della situazione del Real Fabrica

Il "genio" biancoblu parla della squadra e della sua condizione fisica dopo il doppio infortunio



Image titleNonostante i numerosi infortuni che ha subito in quest'ultimo periodo, il "Genio" del Real Fabrica, Marco Angeletti, è tornato agli ordini di mister Stefano De Rossi più tenace e più motivato che mai.

Il numero dieci biancoazzurro, che in queste prime tre giornate ha già avuto modo di fare l'esordio stagionale, ha voluto raccontare all'ufficio stampa quali sono le sensazioni dello spogliatoio in questo avvio di Serie C2 e quali sono le sue attuali condizioni fisiche.


Marco, come già sai in molti, nell'ambiente del Real Fabrica, si stanno ponendo delle domande riguardo il tuo attuale stato di forma. Come ti senti e quando potremmo rivederti al 100% della condizione fisica?

"Sono rientrato dopo una serie di infortuni tutt'altro che facili (schiena e polpaccio, ndr) ma già da queste prime giornate di campionato ho potuto constatare sul campo che il peggio è finalmente passato. Tra due o tre partite sarò di nuovo al massimo della condizione."


Sei considerato da tutti uno dei senatori indiscussi del Real Fabrica poiché sono ormai diversi anni che militi in questa squadra. Tu che hai visto crescere questa società, sei sorpreso delle cose buone fatte vedere già in queste prime partite d'esordio in C2?

"Assolutamente no, con l'arrivo di mister De Rossi e con le mosse della società sul mercato in queste ultime due stagioni, si è creato un gruppo solido e compatto e per questo avevo capito già dall'inizio che avremmo potuto dire la nostra per raggiungere una salvezza tranquilla".


L'arrivo di una figura come Stefano De Rossi è stata quindi il trampolino di lancio per il Real Fabrica?

"Si, il lavoro più grande lo ha fatto il mister che è riuscito ad insegnarci quelle che erano le sue conoscenze nel Futsal, che derivano da esperienze ad alti livelli, e con lui sono stati importanti anche gli arrivi di giocatori come Fabrizi, ex del Futsal Nepi, Liscapade e gli altri componenti del blocco Nepesino."


Capitolo Monte San Giovanni. Domani saranno obbligatori i primi tre punti fuori casa?

"È quello che ci auguriamo tutti, anche se penso che non ci siano partite facili e che ogni match vada vinto sul campo. Sarà l'ennesima battaglia dalla quale speriamo di uscire vincitori".