Notizie
Categorie: Nazionali - Under 15

Antonucci, Marcucci e Cappa sugli scudi. Napoli da rivedere, soprattutto in fase difensiva

Primo turno della final eight Giovanissimi: tra i giallorossi buona la prestazione di Testa, che però viene ingiustamente espulso



PAGELLE NAPOLI

Schaeper 6: attento nelle uscite, sul gol non riesce a rimediare agli errori dei compagni.

Musella 5: Antonucci lo fa diventare matto.

Marino 5: quando Cappa e quando Valeau… la sua prima parte di gara è un inferno.

Cesarano dall’11’st 6: nella mischia per arginare la fascia destra capitolina.

Amabile 5: biondo centrocampista dedito ad interventi scomposti, appena ammonito (tardi) Liguori lo richiama.

Santoro dal 16’st 5.5: poco consistente.

Esposito 5: grandi responsabilità assieme al compagno di reparto sulla rete della Roma.

Caiazza dal 34’st sv

Riccio 5: stessa sorte di Esposito.

Messina 5.5: sbatte contro la fisicità di Pellegrini.

Vasca dall’11’st 5.5: braccato dalla retroguardia, si nota a stento.

Passeri 5.5: inghiottito dalla morsa romanista, esce dopo la metà nel secondo tempo.

Daddio al 22’st 5.5: si batte ma senza incidere

Mentana 5.5: prova a far salire la squadra, ma trova subito il pressing degli avversari.

Guida dal 19’st 6: buona grinta, ma la Roma è un bunker.

IL MIGLIORE Mattera 6: prova a dare vivacità alla sua squadra, ma spesso i compagni non lo capiscono. Lotta fino alla fine alla ricerca del pareggio.

Russo 5.5: quando gioca a sinistra sbatte contro Testa , da centrale trova comunque pochi spazi.

L’ALLENATORE Liguori 5.5: retroguardia da rivedere, nella ripresa spara giocatori in campo per cercare un pareggio che non arriverà mai.


PAGELLE ROMA

Greco 6: chiamato in causa pochissime volte, lui però non si lascia mai sorprendere

Testa 7: insormontabile, dalla sua parte non si passa mai. Ammonizioni ingiuste, contro la Lazio un’assenza pesante.

Pellegrini 6.5: i suoi dirimpettai le provano tutte per superarlo, ma riuscirci è quasi impossibile

Kastrati 6.5: insieme a Visconti chiude la cerniera della difesa romanista. Sicurezza e affidabilità

Petruccelli 6: generoso, corre a destra e sinistra per 70’. Nel finale cala come gli altri.

Visconti 6.5: non perde mai di vista l’avversario. Il suo lavoro è sporco ma brillante

Meadows 6.5: filtro vivace tra centrocampo e attacco. Sacrificato dopo l’espulsione di Testa.

Cargnelutti dal 25’st 6.5: copre il buco lasciato da Testa e come il suo predecessore non fa passare nessuno.

Marcucci © Gazzetta RegionaleMarcucci 7: mai una sbavatura, sempre presente, pericoloso quando arriva al tiro. Pronto per le categorie superiori

Cappa 7: sostituire Scamacca non è semplice, lui lo fa con grande impegno trovando una rete determinante.

D’Oronzio dal 20’st 6: ragazzo classe 2000, ha una buona occasione ma la spreca. Perdonato

IL MIGLIORE Antonucci 7: cosa dire ancora di questo talento esplosivo? Dribbling, corsa, tiro, fantasia e altruismo. Confeziona un paio di assist al bacio, tra cui quello del gol. 

Foresi dal 32’st sv

Valeau 6: con lui la retroguardia diventa una muraglia, davanti alla difesa detta i tempi di gioco dialogando bene con compagni di reparto.

L’ALLENATORE Coppitelli 6.5: esordio più che positivo. Squadra cinica e concentrata, poi nella ripresa il caldo e la stanchezza soffocano le iniziative giallorosse.

Arbitro Meraviglia di Pistoia 4.5: prestazione antitetica al suo cognome. Viene colpito da una sindrome confusionaria, mostrando un’indole compulsiva da cartellino giallo.