Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Approfondimenti e curiosità della 26ª giornata di campionato

Nel C il Città di Ciampino blinda il primo posto mentre si ferma ancora la Lepanto; nel D il Formia riporta sulla terra la Dinamo Colli e ora la Bovillense è a soli 3 punti dalla capolista



La ventiseiesima giornata è stata senza dubbio una tappa cruciale nei gironi C e D di Promozione. É stata la giornata delle grandi sfide alle prime della classe, che ha confermato, per motivi diversi, il trend del girone di ritorno. Andiamo con ordine…. 


GIRONE C 


Il Città di Ciampino ha ospitato al Superga il Montespaccato, in una gara complicata considerando la qualità della formazione di Di Giovanni che infatti ha dato filo da torcere agli aeroportuali. Il team di Baiocco si è però confermata squadra di livello superiore, conquistando i tre punti grazie alle reti di Spaziani e Tornatore. Una vittoria che avvicina Diego Tornatore, suo il gol decisivo con il Montespaccatoil Città di Ciampino all’obiettivo Eccellenza, come confermato dalla grande esultanza dei giocatori al termine della gara, sottolineando come quello di ieri fosse considerato uno snodo cruciale della stagione. A rincorrere la capolista c’è sempre il Sermoneta che, come previsto, non ha avuto difficoltà con il Tormarancio. La squadra di Stefanini porta a quattro la striscia di vittorie consecutive ed allunga a +2 sulla Lepanto, fermata dal Vigili Urbani. I castellani continuano a faticare, anche se il match di ieri è stato decisamente sfortunato, con addirittura quattro pali colpiti dai ragazzi di Santececca. Nonostante i risultati negativi di questo 2015 la società ha comunque confermato la fiducia nel tecnico, con la speranza di invertire quanto prima questo trend. Alle spalle del terzetto di testa cambiano gli scenari, con le inseguitrici che si fermano a turno, favorendo ovviamente le squadre in zona play-off. Il Cori incappa in un brutto ko interno contro il Torrenova, che incamera tre punti di grandissima importanza nella corsa salvezza, mentre il Cedial Lido dei Pini si impone di misura sul Team Nuova Florida di Bussone e scavalca proprio i giallorossi in classifica. Nella lotta per non retrocedere risultato molto importante, oltre alla già citata vittoria del Torrenova, quello della Vjs Velletri che espugna con un netto 0-3 il Montefiore di Rocca Priora. Un successo questo che permette ai rossoneri di scavalcare in classifica la Pescatori Ostia, sconfitta sul campo dell’Unipomezia, e ora al 13° posto in piena zona play-out.  


GIRONE D 


Il campionato è riaperto. La Dinamo Colli che fino a qualche mese fa sembrava non avere rivali nella corsa al campionato, deve oggi fare i conti con una classifica che, di domenica in domenica, si accorcia sempre di più. La Rosolino, tecnico del Formiacapolista attendeva sul proprio terreno di gioco il Formia, squadra in grandissima forma. Al termine dei 90’ sono stati proprio i ragazzi di Rosolino a spuntarla, grazie al sigillo del “Mago” Grieco, in un match caratterizzato dal brutto incidente occorso a Donato Rima, trasportato in ospedale con l’elicottero per accertamenti. Fortunatamente il Formia ha comunicato che le condizione del calciatore sono buone, ma lo spavento è stato veramente grande. A beneficiare di questo risultato, oltre allo stesso Formia, è la Bovillense che grazie alla doppietta di Marciano espugna Fontana Liri, portandosi a soli 3 punti dalla Dinamo. Il team di Ruzza sta tenendo un ritmo impressionante (7 vittorie consecutive) e ora può realmente impensierire la capolista, considerando anche lo scontro diretto ancora da affrontare. Continuano a balbettare le squadre che inseguono la zona play-off, con Calcio Sezze e Pro Calcio Lenola che vengono sconfitte da Calcio Sabaudia e Pontinia, mentre l’Arce non va oltre il pareggio con il Ceccano. Nella zona calda arrivano vittorie molto importanti per Campodimele e Alatri La Piseba che rosicchiano punti importanti al Calcio Sabaudia, la prima squadra al di fuori della zona play-out. Perdono invece le ultime della classe, eccezion fatta per il Priverno che conquista un punto con il San Michele. La situazione del Priverno rimane difficile, anche se un barlume di speranza ancora resiste, soprattuto se il reclamo per il match con il Sant’Elia Fiumerapido dovesse dare esito positivo, riportando la squadra in piena lotta per raggiungere la zona play-out.