Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Approfondimenti e curiosità della 27ª giornata di campionato

Nel C arriva la terza sconfitta stagionale per il Città di Ciampino, ne approfitta il Sermoneta per portarsi a -5 dalla capolista; nel D torna a sorridere la Dinamo Colli che mantiene inalterato il vantaggio su Bovillense e Formia



La ventisettesima doveva essere una giornata transitoria nel girone C, mentre ci si potevano attendere sorprese nel D, soprattutto per la delicata sfida che attendeva la Dinamo Colli, invece i pronostici sono stati disattesi, almeno in alcune partite, portando a risultati sorprendenti in un caso e a conferme nell’altro. Ma andiamo con ordine… 


GIRONE C  


Partiamo come di consueto dall’alto, dalla capolista Città di Ciampino, che sulla carta era data per favorita nella trasferta con il Team Nuova Florida. La squadra di Bussone ha invece messo in campo tanta grinta e con un pizzico di fortuna è riuscita a sconfiggere la corazzata di Baiocco con il gol in avvio di match di Temperini. Il Città di Ciampino Ubaldo Stefania, tecnico del Sermonetatorna quindi a perdere in campionato, cosa che non gli accadeva dal 14 dicembre quando fu la Pescatori Ostia ad imporsi sugli aeroportuali. Si riduce quindi in gap dalla seconda in classifica, il Sermoneta di Stefanini che con tre reti liquida il Vigili Urbani, confermandosi come la squadra più in forma del momento. Non si può dire lo stesso della Lepanto che al Fiore cade sotto i colpi del Casalotti, trascinato da un Abbondanza in giornata di grazia, come evidenziato dallo splendido terzo gol, un meraviglioso “cucchiaio” che ha messo la parola fine al match. I castellani non riescono proprio a ripartire in questo 2015 da incubo e forse ormai l’unica soluzione per dare una scossa all’ambiente sembrerebbe essere rappresentata dal cambio di allenatore, consapevoli del fatto che non tutte le colpe di questo crollo possano essere di mister Santececca. Fortunatamente per la società di Bianchi e Gargano le inseguitrici non riescono ad essere continue, con il Cedial Lido dei Pini che non va oltre lo 0-0 con la Vjs Velletri e il Cori che perde lo scontro diretto con il Montespaccato che forse, per quello che sta facendo vedere in campo, potrebbe essere l’avversario principale della Lepanto nella corsa ai play-off. Nelle zone calde della classifica vittorie importantissime per Pescatori Ostia, Torrenova e appunto Casalotti che accorciano il distacco sul terzetto di squadre a quota 32 punti (Vjs Velletri, Garbatella e Unipomezia) che ad oggi sarebbero salve. Infine sconfitta in trasferta per il Rocca Priora che sembra ormai condannata a giocarsi il penultimo posto con il Vigili Urbani. 


GIRONE D 


Poteva essere la giornata dell’aggancio in vetta, poteva essere il turno in cui si sarebbero palesati tutti i fantasmi della Al centro Accrachi, bomber del Formia terzo in classificacapolista, ma così non è stato. La Dinamo Colli è tornata a ruggire, lo ha fatto soffrendo, da vera squadra, su un campo difficile come quello del Calcio Sezze, espugnato grazie ad un gol di Cardinali a pochi minuti dal triplice fischio finale. La formazione di Bottoni ha tirato fuori il carattere nel momento in cui tutti sembravano pronti a puntare sul crollo definitivo della Dinamo. Tre punti di importanza vitale per la capolista che tiene inalterato il vantaggio su Bovillense e Formia, entrambe vittoriose. La squadra di Ruzza travolge con cinque reti l’Hermada, ormai senza più nulla da chiedere al campionato, e inanella l’ottava vittoria consecutiva, mentre il Formia con le doppiette di Accrachi e Zaccaro liquida il Sant’Elia Fiumerapido. Alle loro spalle vincono Arce e Pro Calcio Lenola che scavalcano in classifica il Calcio Sezze, anche se ormai la zona play-off sembra inarrivabile per queste squadre che non riescono a trovare continuità di risultati. Nella zona calda arriva la clamorosa vittoria del Priverno a Tecchiena, che abbandona così l’ultima piazza in classifica, ora occupata dalla formazione di Di Prisco. Il Priverno ha ora nel mirino il Fontana Liri, sconfitto dal team di Pernarella. Infine compie un piccolo passo in avanti l’Alatri La Piseba che con il pareggio a San Michele si porta ad un solo punto dal Calcio Sabaudia.