Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

Aprilia, dalla Viterbese ritorna Roversi in prestito

La società pontina annuncia l'accordo per il bomber



Roversi con la maglia dell'ApriliaLa società F.C. Aprilia rende noto di aver raggiunto l’accordo con la società Viterbese Castrense per la cessione in prestito fino a fine stagione dell’attaccante Cristiano Roversi. Per il bomber, che negli anni si è guadagnato il soprannome di “Tir”, si tratta di un ritorno, visto che nella scorsa stagione è stato il principale terminale offensivo delle rondinelle, realizzando la bellezza di 19 gol.

Un ritorno a casa insomma, come sottolinea lo stesso Roversi: «All’inizio di questa stagione ho fatto una scelta, di andare in una società che puntava ad un campionato di vertice e che mi ha voluto fortemente. Per questo devo ringraziare il presidente Camilli, il direttore Luci e il mister Sanderra. Ma si sono presentate delle delicate questioni familiari, che mi hanno indotto a questa scelta. A questo proposito ringrazio Angelo Cristoforetti e Giuseppe Schiraldi per la vicinanza che mi hanno dimostrato in questa occasione. Avevo la necessità di riavvicinarmi a casa e non potevo farlo in maniera migliore. Lo scorso anno si è creato un gruppo di amici nello spogliatoio dell’Aprilia, una vera famiglia. Chiaramente in attacco la società ha provveduto a costruire un impianto La firma del contrattoaffidabile, ma la concorrenza è una cosa positiva: ci impegneremo per mettere in difficoltà il mister, che avrà così maggiori possibilità di scelta. Nello scorso campionato ho avuto modo di seguire sia Mastrosanti che Bosi: hanno fatto molto bene e ora che siamo tutti nella stessa squadra possiamo davvero fare qualcosa di importante. Lo scorso anno eravamo degli outsider, ma secondo me quest’anno abbiamo le qualità giuste per fare un campionato importante. Per quanto riguarda me, sicuramente ripetersi sarà difficile. Se farò meno gol dello scorso anno, si dirà che sono peggiorato; se tornerò a 19 avrò solo fatto il mio dovere. Per far felici tutti dovrei andare sopra i 20 gol. Ma per me la cosa più importante rimane una sola: fare gol per l’Aprilia».