Notizie
Categorie: Giovanili

Aprilia, il week end calcistico dei classe 2000 e 2002

La formazione di mister Cappiello sfiderà la Lazio, la squadra di Bussi ospiterà il Certosa



Stefano Cappiello tecnico dei GiovanissimiLa quarta giornata del campionato Giovanissimi Regionali di Eccellenza fascia B propone all’Aprilia la sfida in casa della Lazio. Per mister Stefano Cappiello ed i suoi ragazzi il calendario di queste prime giornate ha sempre proposto sfide di livello altissimo, partite che però il tecnico cerca di far vivere nel modo giusto ai suoi ragazzi, andando al di là del risultato: "Affrontare squadre come Frosinone, Lazio o Urbetevere, tra le corazzate del nostro girone, deve essere gratificante, i ragazzi devono leggerle come delle opportunità di crescita. Però è anche vero che sono sfide che vanno affrontate nella maniera giusta, con determinazione e voglia. Perché solo così potremo arrivare alle gare che per noi contano di più pronti e in grado di prendere punti. Già la scorsa settimana con l’Urbetevere ho vito che i ragazzi questo messaggio lo hanno recepito: il risultato non è veritiero per come siamo riusciti a stare in campo. Spero che anche con la Lazio si possa ripetere l’approccio e la concentrazione che ho visto nell’ultima partita". Affrontare le squadre di vertice una dopo l’altra è certamente gratificante, ma impone di stare in campo in un modo non congeniale a quelli che sono i progetti di mister Cappiello. Ma a livello di settore giovanile bisogna crescere sotto tutti gli aspetti del gioco: sia quello offensivo che quello difensivo. Anche se una situazione del genere, a detta dello stesso allenatore, nasconde "dei pro e dei contro. Il “contro” sta nel fatto che concentrandosi sulla fase di copertura si rischia di tralasciare la fase di sviluppo. Noi, però, abbiamo sempre fatto in modo di non trascurare l’aspetto di costruzione. I punteggi eclatanti sono anche frutto della nostra voglia di fare partite si di sacrificio, ma senza mettere su delle barricate. Il “pro” è che questo modo di pensare potrà farci subire molti gol con le squadre più forti di noi, ma ci permetterà di farci trovare pronti a fare la partita quando affronteremo le squadre su cui basiamo la nostra classifica. Non perdere l’abitudine a giocare in ampiezza ed in velocità ci permetterà di avere dei riscontri positivi più in la nel corso della stagione".
Maurizio Bussi tecnico degli allieviDopo il primo punto conquistato in campionato nella trasferta in casa della Pro Roma, gli Allievi Regionali di Eccellenza fascia B di mister Maurizio Bussi si preparano ad ospitare il Certosa, nella sfida valevole per la quarta giornata di campionato. Mister Bussi inizia a vedere segni di quella mentalità vincente che risolleverà la squadra nelle prossime partite: "Nelle ultime due gare abbiamo messo in campo delle ottime prestazioni. È pur vero che abbiamo totalizzato un solo punto, ma rispetto all’esordio stagionale ci sono stati dei notevoli passi avanti dal punto di vista dell’approccio alla gara e della concentrazione messa sul campo per tutta la durata dei match. Questo è un aspetto molto positivo che non possiamo assolutamente trascurare".Ora che i giocatori hanno trovato la loro dimensione all’interno del torneo, si può pensare alle prossime gare con più ambizione, per aumentare il bottino di punti in classifica. La crescita da questo punto di vista passa per un percorso di miglioramento che il tecnico apriliano ha già individuato: "Dobbiamo migliorare in fase realizzativa. Siamo bravi a fare gioco, non buttiamo via la palla ma cerchiamo di impostare delle situazioni ragionate. Ora dobbiamo finalizzarle. Il nostro scopo è arrivare in gol su azioni preparate, non per delle casualità o solo sfruttando errori altrui. La prima parte dei questo obiettivo credo sia stata raggiunta, ora dobbiamo passare alla seconda fase, quella realizzativa".