Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

Aprilia: ottimo punto in casa del Francavilla

Arriva il secondo risultato utile consecutivo dopo la vittoria con il Taranto della scorsa settimana



12a Giornata
0 - 0

FRANCAVILLA Liccardo; Colonna, Nicolao (34’ s.t. Fanelli), Cavaliere, Pagano, Mannone, D’Auria (34’ s.t. Solitro), Gasparini, Pisani, Marini, Alexic PANCHINA Scalese, Russillo, Maziale, Chirichimo, Cupparo, Calandriello, De Marco. ALLENATORE Lazeric 

APRILIA Caruso; Di Emma, Esposito, Maola (11’ s.t. Marchetti), Crepaldi, Chiarucci, Cioè, Paruzza, Roversi, Bosi (37’ s.t. Pagliaroli), Montella (42’ s.t. Tomei) PANCHINA Bortolameotti, Schiumarini, Cappelletti, Zeccolella, Del Duca ALLENATORE  Fattori 

ARBITRO Marotta di Sapri 

NOTE Ammoniti Pagano, Alexic; Chiarucci, Paruzza, Marchetti, Pagliaroli 

Aprilia (foto ©Melocchi)

Ancora a punti contro una squadra di vertice. Dopo la bella vittoria casalinga contro il Taranto, l’Aprilia si conferma in trasferta, cogliendo il primo punto esterno della stagione in casa della seconda in classifica: il Francavilla. I padroni di casa risentono della buona vena dei ragazzi di mister Fattori e nella prima mezz’ora faticano a rendersi pericolosi. Al primo tentativo, però, rischiano di passare in vantaggio: al 26’ il tiro di Pisani viene deviato da Di Emma che spiazza Caruso, ma la palla sfiora solo il palo e finisce in angolo. Al 34’ una bella combinazione tra Marini e Gasparini manda quest’ultimo al tiro, ma Caruso si fa trovare pronto. Il portiere apriliano si ripete al 41’, quando riesce a neutralizzare il tiro ravvicinato di Pisani compiendo un vero e proprio miracolo. Nel secondo tempo le parti si invertono, con l’Aprilia che non riesce a sfruttare le occasioni create per portare a casa l’intero bottino. Al 5’ Paruzza scaglia una gran botta dalla distanza, ma Liccardo riesce ad arrivare fin sotto l’incrocio dei pali per negare la gioia del secondo gol consecutivo al centrocampista pontino. Due minuti dopo Paruzza ci riprova, stavolta con una azione personale in cui salta due uomini prima di presentarsi da solo davanti al portiere avversario, mancando di un nulla la porta (tanto che erano già tutti pronti ad esultare). Nessun  reale pericolo corso dalla difesa apriliana nei secondi 45 minuti, cosa non scontata vista la caratura degli avversari. Anzi, nel recupero Pagliaroli ha sui piedi la palla buona per ribaltare completamente i pronostici della vigilia, ma il suo tiro, su cui era evidente l’impossibilità di intervenire per Liccardo, si spegne a lato di un soffio.