Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

Aprilia, primo esordio casalingo del nuovo anno

Le rondinelle, domani alle ore 15, affronteranno la delicata sfida con il Terracina di Fabio Celestini



Image titleEsordio casalingo nel nuovo anno per l’Aprilia (27 punti), che nell’anticipo di sabato alle ore 15 affronterà il Terracina (15 punti). All’andata le rondinelle di Mauro Fattori ottennero un ottimo pareggio esterno, considerando che ad inizio stagione i tigrotti erano tra i papabili per i primi posti. Ora le posizioni sono invertite, ma l’allenatore pontino non vuole cali di tensione dai suoi giocatori: «Questa gara arriva in un momento poco positivo per i nostri avversari, che tra l’altro hanno operato molti cambiamenti all’interno della rosa e anche in panchina, con il ritorno di un ottimo allenatore come è mister Celestini. Solo sette giorni fa si parlava di una loro rinascita e la sconfitta contro l’Isola Liri, che al momento è tra le squadre più in forma, non può bastare per dire che siamo noi i favoriti, nonostante la differenza in classifica. Conterà molto l’atteggiamento della squadra, la capacità di stare in campo e riconoscere le situazioni e, più di altre volte, conterà la capacità di andare alla ricerca di un risultato positivo in chiave salvezza». A proposito di risultato: «Considerare positivo o negativo un risultato è un pensiero da fare solo al termine della partita, perché credo che ogni gara abbia una storia a sé e prima dello svolgimento non si può dire se vada bene accontentarsi di un pareggio o se va cercata a tutti i costi una vittoria. Ci possono essere degli imprevisti, come all’andata quando eravamo avanti poi siamo stati superati ed infine abbiamo pareggiato. Per noi prendere punti è l’obiettivo in ogni gara, ma ottenere una vittoria davanti al nostro pubblico, che ci segue e ci supporta ovunque e con passione, potrebbe essere uno stimolo in più per i ragazzi».In squadra ci sarà Matteo Cioè che, dopo un buon inizio di campionato, sta tornando sui suoi livelli dopo l’infortunio nella parte centrale del girone di andata: «Avevo iniziato bene la stagione (segnando anche alla prima gara, ndr), poi è sopraggiunto un infortunio che mi ha tenuto fuori per alcune partite. Piano piano, anche con la fiducia dell’allenatore, sto tornando nella miglior condizione e spero di poter continuare questa crescita, perché c’è sempre l’ambizione di migliorare e dare un contributo sempre maggiore per il raggiungimento dell’obiettivo di squadra». La posizione in classifica è ottima, e se non ci fosse stato quel periodo di appannamento prima di Natale forse sarebbe anche migliore. Ma Cioè non ha rimpianti: «Noi abbiamo sempre detto che il nostro obiettivo è la salvezza, quindi la nostra posizione va bene. Abbiamo perso dei punti sulla zona calda nelle ultime gare, però ci siamo ripresi dal periodo negativo e ora speriamo di continuare su questa strada».Per la gara con il Terracina ci saranno alcune defezioni: mancheranno per squalifica Giovanni Esposito e Marco Fabiani, per influenza Fabio Sossai e per infortunio (spalla) Emiliano Trincia. Da valutare nella giornata di venerdì le condizioni di Diego Crepaldi, uscito anzitempo dall’allenamento di mercoledì con il Latina per un problema alla spalla.Ad arbitrare l’incontro sarà il signor Nicola De Tullio di Bari, assistito dai signori Giuseppe Di Giacinto, di Teramo, e Francesco Ciancaglini di Vasto.