Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Arce e Sezze non sfondano: finisce 0-0 al Lino De Santis

I padroni di casa chiudono la gara in 9 contro 11



8a Giornata - 26 ott 2014
0 - 0

ARCE Maffeo, Zazza, Mattei, Cestra, La Manna, De Angelis (22’ pt Tomassi), Di Sarra, Del Giudice (19’ st Izzo), Carmassi, Di Pastena, Corsetti PANCHINA Del Duca, Rotondo, Papa, Guida, Pescosolido. ALLENATORE Nanni

CALCIO SEZZE Stefanini, Colongi, Pecorilli, Cece, Martelletta, Scuoch, Antonucci, Pestrin, Coia, Medoro (1’ st Perna), Lisi (31’ st Rieti) PANCHINA Pastro, Manni, Campana, Ciotti, Sartini ALLENATORE Gaeta 

ARBITRO Granata di Roma 2 ASSISTENTI Anselmo e Conti di Roma 2

NOTE Espulsi 43’ st Tomassi per proteste (A), 44’ st La Manna (A) per gioco violento Ammoniti Corsetti, Scuoch, Di Pastena, Mattei


Squadre schierate ad inizio garaTermina con un pari a reti bianche la gara tra l’Arce e il Calcio Sezze. Gaeta in avvio deve fare di nuovo i conti con l’infermeria: Petrussa e Ciotti non sono disponibili, mentre Pecorilli soffre per un colpo alla spalla rimediato mercoledì in Coppa contro il Velletri, ma stringe i denti e va in campo. Di Trapano, invece, non è della partita per aver rimediato la quarta ammonizione che lo costringe a saltare una gara. Gaeta si affida comunque al 4-3-3, con Medoro, Coia e Lisi (eroe di Coppa mercoledì) a comporre il terzetto offensivo. Partono meglio i padroni di casa di Nanni, all’esordio dopo aver sostituito in settimana Campoli, che al 5’ sono pericolosi con Di Pastena, che su punizione dal limite sfiora il palo. All’8’ Cestra salta tutto solo in area sugli sviluppi di una punizione, ma il suo colpo di testa si alza troppo. Dopo 20’ Nanni deve rinunciare a De Angelis, uscito malconcio dopo un fortuito contro con Stefanini. Al suo posto va dentro Tommasi. Al 22’ palla gol per Coia servito da Medoro, ma il colpo di testa dell’attaccante di Roccagorga non trova il bersaglio grosso. Dall’altra parte, al 29’, bella la torsione di Corsetti che di testa cerca il secondo palo spaventando Stefanini. L’ultimo brivido prima dell’intervallo arriva al 43’, con la chiusura preziosissima di Colongi su Corsetti lanciato indisturbato verso la porta del Sezze. La ripresa si apre con il cambio per il Sezze: Medoro (infortunato) lascia il posto a Perna. Succede poco, con le squadre che cercano soprattutto di non mostrare il fianco all’avversario. L’occasione più nitida capita al 33’ ad Antonucci, che con il suo sinistro su punizione pennella una traiettoria quasi perfetta che impatta all’incrocio dei pali a Maffeo ormai battuto. Due minuti più tardi Coia se ne va sulla sinistra, entra in area e calcia a botta sicura trovando però pronto Maffeo alla ribattuta. A rendere più accesa la gara è quanto accade negli ultimi tre minuti, con l’Arce che rimane in nove: prima, al 43’, Tomassi si fa espellere per proteste, poi, un giro di lancette più tardi, La Manna, all’ennesimo braccio largo durante gli stacchi aerei, trova il rosso diretto dopo il giallo rimediato nel primo tempo. Ma c’è poco tempo per il Sezze di cercare la via del gol in doppia superiorità numerica e alla fine lo 0-0 sta addirittura stretto per quanto creato nei novanta minuti.