Notizie

Archiviata la decima giornata: comandano Tor Tre Teste, Lazio e Roma

Nel Girone A Vigor, Ostiamare e Ladispoli non mollano, dietro il Massimina sale. Nel B bene Lodigiani e Anziolavinio, Frosinone e Aprilia perdono terreno



Il Massimina trova la terza gioia stagionaleGirone A. Proseguono la loro marcia a braccetto Nuova Tor Tre TesteLazio, che con due rotonde vittorie superano le rispettive avversarie. I rossoblu arrivano a quota sette vittorie di fila superando in casa il Montefiascone, alla quarta sconfitta nelle ultima quattro gare: 5-1 con reti di Montesi, BravinPreti, Valentino e Finucci, per il team di via Candiani, e di Medori per quello degli ospiti. I trionfi consecutivi dei biancocelesti sono invece sei, e sabato sono stati Nicodemo, Felici, Armini e Dutu a firmare il 4-1 che ha steso l’Aurelio F.A., squadra a secco di vittorie dal 5 Novembre, data del successo sull’Unipomezia nel recupero della prima giornata, e per la quale è stato Borin a firmare il gol della bandiera. La gara più interessante si giocava a via della Pisana, dove i padroni di casa dell’Urbetevere hanno prevalso con un 2-1 al cardopialma sull’Atletico 2000, grazie alle marcature di Cerri e Carradori, che nel finale hanno ribaltato quella messa a segno dal soltito bomber Vagnoni per l’Atletico, che incappa così nella seconda sconfitta di fila. Dietro l’Urbetevere restano in scia Vigor Perconti ed Ostiamare: nel match del Vigor Center il numero chiave è il 2, in quanto il secondo successo consecutivo dei blaugrana, un 2-0 firmato Lanzone Di Bari, condanna la Romulea alla seconda caduta di fila; per quanto riguarda i viola, invece, questi soffrono ma vincono 1-2 al “Tobia” grazie alle realizzazioni di Zanin e Camilleri, che vanificano il gol di D’Ippoliti per i Vigili Urbani, unica compagine del campionato a non aver ancora centrato i tre punti. Chiudono il Ladispoli, che col 2-0 sulla Totti S.S., con gol di Di Filippo e Mei, conferma il buon momento centrando il quinto risultato utile nelle ultime cinque gare, mentre per la Totti S.S. le sconfitte consecutive salgono a tre, ed il Massimina, che grazie alla vittoria di misura 1-0 sull’Unipomezia, marcatore Gingillo, sancisce la sesta sconfitta di fila dei pontini e compie un balzo di ben due posizioni in classifica, allontanandosi dai piani bassi.

La Lodigiani insegue la RomaGirone B. La Roma fa cifra tonda, 30 punti in 10 gare, e continua a dare spettacolo giocando un campionato a parte: Del Prete, Silipo e Cangiano sono gli eroi di giornata che archiviano la pratica Certosa, 0-3 a via di Centocelle, e condannano i neroverdi alla settima giornata senza vittorie. Dietro, il Frosinone impatta 2-2 in casa col Futbolclub: per gli orange vanno a segno Taraglia e Gherardi, per i padroni di casa i protagonisti sono gli stessi di sabato scorso, Savo Pescosolido, ma per i ciociari è preoccupante il rendimento casalingo, dove sono arrivati solo 5 punti a fronte dei 15, bottino pieno, raccolti nelle gare in trasferta. I canarini vanificano così la bella vittoria di una settimana fa in quel di Aprilia, grazie alla quale avevano agguantato al secondo posto la Lodigiani, che invece adesso torna da sola a -8 dalla Roma grazie alla goleada sul campo del Cinecittà Bettini: nello 0-7 finale si esalta Rodi, autore di un poker, e vanno in gol anche Vergine, Di Cataldo e Romano, i quali obbligano il Bettini a rimandare l’appuntamento con i tre punti, che mancano ormai da quattro settimane. L’altra goleada di giornata è quella con cui il Savio spazza via il Calcio Sezze: addirittura 11-0 il risultato che si è registra a via Norma, dove oltre alle doppiette di Belardi e Ferrante il tabellino riporta le reti di Sanna, Pesarin, Santucci, Moretti, Giglio, Spataro e Scorzoni. Il Sezze non riesce quindi a sfruttare l’entusiasmo della vittoria di sabato scorso con il San Cesareo, il quale non riesce ad invertire tendenza e crolla in casa contro l’Anziolavinio, con la doppietta di Zaccaria e l’acuto di Riggi che siglano lo 0-3 con cui i rossoblu capitolano per la seconda settimana di fila. La Polisportiva Carso porta a tre i risultati utili consecutivi, tornando al successo con lo 0-2 sul campo del Tor Sapienza, marcatori Maglione e Marcucci; infine il Tor di Quinto esce dalla mini-crisi, per la quale non gioiva da tre giornate, passeggiando su un'Aprilia che non esulta ormai da tre settimane: al “Testa” è manita, 5-0, con gli acuti di Zorli, Intini, Belletti e Rapini che si aggiungono all’autogol di Lauri.